One Day At A Time

Women is the New Black, di Giuseppe Paternò di Raddusa.

di La Redazione

Pubblicato giovedì, 8 febbraio 2018

Rating: 5.0 Voti: 3
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci

Non è niente di esaltante, ma si lascia guardare. Si potrebbero sintetizzare così le prime due stagioni di One Day at  a Time (Giorno per giorno), la commedia a episodi prodotta da Netflix ispirandosi alla serie - con il medesimo titolo - trasmessa sulla CBS dal 1975 al 1984.

Nel lavoro originale, la protagonista (Bonnie Franklin) era una madre divorziata alle prese con due adolescenti; nell’edizione “contemporanea” le vicende al centro della narrazione sono quelle di un’altra mamma divorziata, Penelope, di origini cubane, con un passato da veterana di un corpo speciale dell’esercito e un presente come infermiera di uno studio medico.

 Anche Penelope (Justina Machado) ha due figli adolescenti, che cresce con l’aiuto di una madre esuberante e caustica in arrivo da Cuba (Rita Moreno); in mezzo a tutto scorre la sua esistenza, fatta di giornate faticose e di momenti di straordinaria ordinarietà. 

La serie è leggera, diverte e quasi fa tenerezza nel suo imporsi come volutamente antica: risate registrate, dinamiche semplicistiche, qualche luogo comune di troppo sugli ispanici. Nulla per cui gridare o indignarsi, per carità, ma nemmeno una virata decisa verso una tipologia di comedy che non sembri scritta nel 1997.

Va ammesso che One Day at a Time riesce a riflettere con eleganza - e una certa abilità - su temi come i disturbi mentali dei militari al ritorno dalla guerra, o l’omosessualità affrontata da una latina - Elena (Isabella Gomez), la figlia maggiore di Penelope, fa coming out nel corso della prima stagione. Non è roba da poco.

E per i cinefili, be’, la presenza dell’icona Rita Moreno - premio Oscar per West Side Story e già interprete per Mike Nichols, Henry Hathaway e Richard Lester - rappresenta di sicuro un elemento a favore. Nei panni della abuelita Lydia è strepitosa: vederla all’opera, anche nel peggiore dei film, è sempre bello. 

Tag:  one day at a time, serie tv, Women is the the New Black, Giuseppe Paternò di Raddusa

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni