Two Mothers di Anne Fontaine

La regista francese si sposta in Australia per girare un film che delude perché poco credibile

di Andrea Tonetti

Pubblicato giovedì, 31 ottobre 2013

Rating: 5.0 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Australia, oggi.

Roz, il marito Harold e il figlio Tom, abitano nei pressi della spiaggia. La loro vicina di casa è la giovane vedova Lil, che vive con il figlio Ian.

Quando Harold si trasferisce per lavoro a Sydney, madre e figlio decidono di non seguirlo.

Le due donne, profondamente amiche, mettono a confronto le loro vite, il loro rapporto con gli uomini e i loro sogni.

Il sole, i corpi nudi, la spiaggia e la bellezza del luogo scatenano in loro istinti primordiali, e in men che non si dica le due intrecciano una relazione sessuale l'una con il figlio dell'altra.

Ma le cose, quando sono così complesse, iniziano male e finiscono peggio.

I due figli sono gelosi l'uno della madre dell'altro e litigano in continuazione.

Tom deve fare i conti con il senso di colpa che prova nel tenere nascosta, a suo padre, la relazione della madre con Ian.

Le due donne, vista la situazione, decidono di interrompere la storia. Ma è troppo tardi e i sentimenti di Ian, quelli di Tom e la voglia di compagnia di Lil scateneranno un inferno anche dopo che Tom si sarà sposato.

Le conseguenze possono essere prevedibili... o forse no.

Two Mothers, uscito in Italia il 17 Ottobre, è un film Franco-Australiano diretto da Anne Fontaine, già regista di Cocò Avant Chanel.

Tratto dal racconto di Doris Lessing, Le Nonne, racconta una storia che dovrebbe essere scandalosa e morbosa ma non lo è nemmeno un po'.

Girato in un'ambientazione da favola in cui pare ci sia il sole anche di notte, ci presenta quattro personaggi disorientati, senza punti di riferimento e travolti dagli istinti.

Non c'è fondamentalmente nulla di male in una donna che vada a letto con il figlio dell'altra, il fatto che siano due donne ad andare l'una con il figlio dell'altra lo fa apparire una coincidenza forzata e poco credibile.

Meglio sarebbe stato se fosse stato tutto pianificato o fatto per noia o per scommessa; così risulta a dir poco incredibile.

Preferisco sorvolare sul sottilissimo spessore dei dialoghi o sull'inserimento dell'unico adulto non della famiglia, un poveretto, a suo modo anche tenero, che di colpo dichiara tutto il suo amore alla vedova senza che lei abbia mai dimostrato un minimo di interesse nei suoi confronti.

La gelosia dei figli è fuori luogo, trasformando due ragazzi quasi adulti in due bambini stupidi.

Brave le protagoniste, Naomi Watts un po' nell'ombra della più matura Robin Wright.

Tanto rumore per nulla e una locandina pruriginosa non serviranno a far passare, secondo chi scrive, questo film in sordina. Sordina, tra le altre cose, totalmente meritata.


TWO MOTHERS
Regia di Anne Fontaine

Titolo originale: Adore
Con: Naomi Watts, Robin Wright, Xavier Samuel, James Frecheville, Ben Mendelsohn
Genere: Drammatico
Durata: 100 min
Nelle sale italiane: giovedì 17 ottobre '13

Tag:  Two Mothers, Anne Fontaine, Australia, relazioni sconvenienti, gelosia, Le Nonne, Doris Lessing

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni