Dj Droolotte Tasha in Consolle

MRS chiude per ferie a ritmo di dance music con il ritorno della rubrica Consolle Rosa Shokking che questa settimana ospita una dj di origine malesiana profondamente innamorata della musica, in ogni sua sfaccettatura, un amore che l'accompagna fin da bambina

di Karin Tononi

Pubblicato lunedi, 5 agosto 2013

Rating: 3.6 Voti: 7
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Natasha Chan, in arte Droolotte Tasha, soprannome che ha fin da piccola,è nata in Malesia, a Kuala Lumpur, e oggi vive in Germania. 

In consolle suona i generi Big Room, Progressive House, Electro House, House, Techno e Trance.
Nelle sue serate il suo portafortuna è la Pink UDG CD Bag, una custodia per cd che le ha regalato il fratello, rosa naturalmente. I suoi hobby sono la palestra e allenarsi, ama esplorare il mondo e fotografare paesaggi, e adora fare immersioni.

La persona che più ammira è suo padre. “Ha 78 anni ed è appena guarito dal cancro. Continua a lavorare ogni giorno, tutti i giorni, e io ammiro questa sua dedizione verso la vita quotidiana. Da sempre persegue i suoi sogni e non si è mai demoralizzato di fronte agli insuccessi avuti”.

K: Ciao Tasha, come mai hai deciso di fare la dj?
dj Droolotte: Perché amo la musica fin da piccola. La musica mi ha sempre accompagnata, mi piace suonare, ascoltare e apprezzare diversi generi musicali di vari artisti. Poi ho iniziato ad andare nei club e ho deciso di voler fare la Dj per divertirmi, ecco come ho cominciato. Quindi ho intrapreso la carriera da DJ e oggi non riesco a pensare di poter fare altro.

K: Come sei passata dalla musica classica a quella da discoteca?
dj Droolotte: Non si è trattato di un passaggio. Adoro la musica classica tanto quanto la dance. Nonostante stia lavorando nella club-music da un po’, continuo ad andare a spettacoli di musica classica, mi diverte diversificare i generi musicali. Amo andare agli spettacoli di musica lirica di tutta Europa. Li trovo molto artistici e ne apprezzo la realizzazione.

K: Cosa fai durante i minuti precedenti a un dj-set? Sei agitata?
dj Droolotte: Eh sì, ancora oggi provo molta agitazione prima di iniziare. Poi però, appena comincio a suonare, tutto il nervosismo se ne va e penso solo più a divertirmi. Quello che faccio poco prima di salire in consolle è pregare, ogni volta.

K: Qual è stato il tuo dj-set più lungo e intenso?
dj Droolotte: 6 ore per 2 giorni di seguito.

K: Come descriveresti il tuo dj-set?
dj Droolotte: Il mio dj-set è molto creativo. Preparo alcuni mash up prima di ogni serata. C’è così tanta bella musica e troppo poco tempo e i mash up sono la mia soluzione. Una cosa è certa, non mi piace imprigionarmi in un genere musicale. Adoro suonare bella musica e non importa che genere sia, l’importante per me è suonare pezzi che mi piacciono e che ritengo possano far ballare e divertire il mio pubblico.

K: Qual è stato il primo album che hai comprato? In che supporto audio?
dj Droolotte: Un album dei Prodigy, in musicassetta.

K: La tua è più una passione per la musica o per il club?
dj Droolotte: Per entrambe le cose. Penso che per essere un dj di successo devi avere tanta passione che ti spinge ad andare avanti e il clubbing viene spontaneo perché va vissuto in prima persona, in modo da sentire cioè che sente un clubber e ascoltare ciò che altri dj suonano e come lo suonano, per capire la musica più gettonata del periodo, dal palco al dancefloor.
.
K: Se non fossi diventata dj, cosa pensi avresti fatto nella vita?
dj Droolotte: Avrei fatto il produttore musicale, sicuramente sarei stata sempre nel campo della musica.

K: Che differenza c’è tra te stessa e il tuo essere dj?
dj Droolotte: Lo stile.

K: Com’è il tuo look quando suoni? E durante il giorno?
dj Droolotte: Quando suono amo il look casual elegante, con jeans, i cappellini che adoro e colori neon. Durante il giorno, di solito, indosso un abbigliamento sportivo.

K: Cosa fai per il tuo benessere?
dj Droolotte: Ci tengo a prendermi cura del mio corpo. Mangio sano, se riesco evito il cibo-spazzatura, anche se a volte non resisto, cerco di dormire molto nei giorni infrasettimanali e bevo tanta acqua. Credo che questa sia la migliore cura naturale del mondo: l'acqua e il sonno.

K: Stai lavorando a qualche progetto alternativo alla musica?
dj Droolotte: Sto studiano in modo più approfondito le lingue. Il sapere mi attira, non penso che smetterò mai di studiare.

K: Se si potesse premere un pulsante per cambiare qualcosa nella tua vita, quale bottone premeresti?
dj Droolotte: Anche se ho fatto molti errori non vorrei premere nessun pulsante per cambiare qualcosa nella mia vita. Ho sempre imparato da ogni singolo errore. Questo ha compensato i miei sbagli. Ho imparato dai periodi belli come da quelli brutti.

K: Quanto rosa c’è nella tua vita?
dj Droolotte: Mi piace collezionare oggetti rosa. E’ il mio lato femminile.

K: Puoi segnalarci 10 tracce dance?
dj Droolotte:
  1. Axwell – Center Of The Universe (2013  | Progressive House)
  2. Moguai, Dimitri Vegas & Like Mike – Mammoth (2013 | Progressive House)
  3. Showtek & Justin Prime – Cannonball (2012 | Big Room Sound)
  4. Alesso vs One Republic – If I Lose Myself (2013 | Progressive House)
  5. Armin van Buuren feat. Trevor Guthrie - This Is What It Feels Like -W&W Remix (2013 | Big Room Sound)
  6. Filterheadz - Kinetic Energy (2013 | Techno)
  7. Umek - 100% Sure ( 2012  | Techno)
  8. Droolotte Tasha – 10,000km ( 2012  | Progressive House
  9. TRIMIX (this is my own trio dj group) – Se7en (2012 | Big Room )
  10.  Droolotte Tasha / Tiger & Dragon feat. Paolo Ravley – Take It Off ( 2012| Progressive House)

Dj Droolotte Tasha live sul web

Droolotte Tasha Live At Worldcenter (Germany)
Droolotte Tasha Live At Poolsensation (Germany)
Droolotte Tasha Arise And Shine Tour (Asia)
Droolotte Tasha Live At Ruhr In Love (Europe)
Droolotte Tasha Live At Nature One (Europe)
Tag:  Dj Droolotte Tasha, Consolle Rosa Shokking, dj donna, musica classica, generi, salute e benessere

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni