Miss Kittin in Consolle

Mondo Rosa Shokking ha il piacere e l'onore di ospitare questa settimana una dj di fama internazionale che, per tutti i cultori della musica elettronica, non ha bisogno di presentazioni. In discoteche, party, rave il suo nome è garanzia di divertimento, i suoi dj set restano nella storia. Ledies and Gentlemen: MISS KITTIN!!!

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Caroline Hervé, conosciuta come Miss Kittin, è nata nel 1973 a Grenoble, nel sud della Francia. Conosciuta per le sue famose serate eclettiche, nei suoi set Miss Kittin non si risparmia mai la “sperimentazione” e adora provare a suonare tutto quello che fa ballare! Si esibisce con la stessa carica ed emozione non in un solo genere musicale, ma attraversa il pop, l'old school, la new school, e soprattutto l'elettronica, techno, minimal e.. molti sintetizzatori. Canta mentre mixa e attraverso i suoni racconta in ogni serata una storia. Cosa richiede ad un locale prima di suonare? Spazio e pace in consolle, acqua e un asciugamano. Quando comincia le sue perfomance, poi, si dimentica di tutto, non pensa! Il suo portafortuna è un cristallo, l’attore che preferisce Frances Mc Dormand e il film che ama di più è Odissea nello Spazio. I suoi hobby sono leggere, disegnare e dipingere.

Karin vs Miss Kittin
 
K: Ciao Miss Kittin! Quando hai pensato di iniziare a lavorare come dj e in campo musicale?
Miss Kittin: Non ho mai deciso a dire il vero di essere una dj, è semplicemente successo.

K: La tua è più una passione per la musica o per il club?
Miss Kittin: Penso che il club sia il tempio per celebrare la musica, ma naturalmente per me la passione è sempre per la musica.

K: Qual è stato il primo album che hai acquistato?
Miss Kittin: Se ricordo bene.. “Thriller” di Michael Jackson.

K: Quale dj-set non dimenticherai mai?
Miss Kittin: Al Razzmatazz di Barcellona, un club dove la gente urla così tanto che ho fermato la musica per ascoltarla, mi sono messa di fronte al palco, mi sono seduta ed ho pure pianto un pochino...

K: A parte il tuo lato artistico, come sei nel quotidiano?
Miss Kittin: Sono molto tranquilla. La cosa che preferisco fare è camminare per le strade di Parigi.

K: Come ti descrivi in consolle? E come ti descrivi ai fornelli in cucina?
Miss Kittin: In consolle sono come un'onda radio: è tutto un dare e ricevere! A casa invece mi piace cucinare per i miei amici, sono molto brava a fare le zuppe, che tra l'altro fanno bene alla salute. In qualche modo è come fare DJing!

K: Hai studiato pianoforte e danza classica. Oggi quali sono i tuoi hobby, letue passioni?
Miss Kittin: Il disegno e la pittura, ma la mia più grande passione sono i miei amici. Rappresentano tutto per me!

K: Se non fossi diventata una dj cos'altro pensi avresti fatto nella vita?
Miss Kittin: Forse la graphic designer, che è la professione per la quale ho studiato.. ma forse mi sarebbe piaciuto di più fare la pittrice o la scrittrice.

K: Qual è stata l’ultima galleria o museo che hai visitato?
Miss Kittin: L'ultimo museo che ho visitato è stato il Museo di Natura e caccia, "Musée de la chasse et de la nature". Molto strano, ma un posto bellissimo vicino casa mia e non potevo non andare a vederlo! Non apprezzo particolarmente i grandi musei perché non mi piace stare in luoghi affollati o restare in fila per ore, nonché dover correre per poter vedere le opere d'arte. Presto sarò a Venezia, e questa volta potrò visitare i luoghi dell’arte che ho sempre voluto vedere.

K: Hai suonato con altre dj?
Miss Kittin: Recentemente.. ho suonato spesso con Heidi: mi piace perchè è molto solare e non è mai competitiva.

K: Preferisci suonare nei club o durante i festival?
Miss Kittin: Entrambe le cose. Ma visto che siamo in estate, festival e club all'aria aperta sono sempre i migliori.

K: Qual è il tuo look in consolle? Quanto è importante per te?
Miss Kittin: E’ importante perché il pubblico guarda sempre un po' come sono vestite le donne… a differenza degli uomini, che possono indossare una maglietta senza che a nessuno importi. Io metto ciò che voglio, qualcosa di femminile e confortevole per viaggiare e ballare.

K: Dove fai shopping di solito?
Miss Kittin: Ovunque, quando viaggio. Se posso in internet. Quando sono a Parigi invece è così facile, abbiamo tutto qui!

K:C'è il titolo di una canzone che ti viene in mente che contiene la parola “pink”?
Miss Kittin: C'è questa bella traccia di Nathan Fake intitolata "The sky was pink" ("Il cielo era rosa"). Mi piace molto il remix di Paul Kalkbrenner. Potete sentirlo cliccando QUI

K: Ci puoi consigliare 10 tracce da ascoltare?
Miss Kittin: Certo!

1. Chic “I want your love” (1978 – funky/soul/disco)
2. Peaches - I take you on (2009 - electro)
3. Djedjotronic “Uranus” (2011 - elettronica)
4. Glimpse “No one belongs here” Ewan Pearson remix (2011 – deep house)
5. Connan Mockasin “Forever Dolphin Love” Erol Alkan rework (2011 - elettronica)
6. Kiki+Lenz - Morning maniacs
7. Good Guy Mikesh + Filburt - Cleaning up ( 2011 – electro minimal)
8. SCB “Loss” (2011 - techno)
9. MANDY & The Sunset People “Our world” (2004 - electro)
10. Jamie Woon “Street” (2011 – elettronica soul/funk)

 
Tag:  Miss Kittin, dj donna, elettronica, minimal, Parigi, sperimentazione

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni