Miss Mavrik Dj in Consolle

Dopo la pausa estiva MRS torna a ospitare le protagoniste al femminile delle consolle nazionali e internazionali, insieme a una dj londinese ex atleta e modella, con un futuro da psicoterapeuta, una donna ribelle e indipendente, che ama cambiare spesso look e ha una grande passione per l’Italia!

di Karin Tononi

Pubblicato sabato, 8 settembre 2012

Rating: 4.7 Voti: 7
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Calure Griffiths, in arte Miss Mavrik, è una donna che non ama attenersi alle regole, come dimostra anche da un punto di vista estetico cambiando spesso il suo look.
Nata a Liverpool, oggi vive a Londra. Ama la musica progressive, ma in consolle suona house e techno. Il suo portafortuna durante le serate è un grande ciondolo a croce comprato a Miami. Tra i suoi film preferiti “Shutter Island”. Miss Mavrik una volta la settimana va in palestra e studia psicoterapia. “Spero che i miei studi si trasformino in futuro nel mio lavoro!"

Karin vs dj Mavrik

K: Miss Mavrik, un passato da atleta, modella, presentatrice tv, oggi fai la dj. Come hai iniziato?
Miss Mavrik: E' successo tutto veramente per caso. Ho fatto cose diverse, ma mai avrei pensato di diventare una dj. Un mio amico, che aveva bisogno di una spalla nel club dove doveva suonare, una sera mi ha chiesto di aiutarlo. Era la mia prima volta. Mi sono lanciata e ho suonato di tutto. Ero veramente nervosa, ma alla fine anche molto felice. Dopo quella serata, ho deciso di investire nella consolle e ho iniziato a esercitarmi. Sono stata una clubber per molti anni e imparare a mixare la musica, per me, si è rivelato un divertimento assoluto, Inizialmente però anche frustrante. Ci sono voluti mesi e mesi per imparare le basi.

K: Ha influito molto il tuo passato da clubber in questo lavoro?
Miss Mavrik: Non riesco a immaginare che essere dj significhi solo aver fatto per anni del clubbing. La musica può davvero creare grandi emozioni. All'inizio ero totalmente nell’ambiente del club, ora mi concentro di più sulla musica. Mi piace capire com’è stata realizzata una traccia, sentirne il suono e capirne il ritmo… tutto questo mi appassiona. Ora il mio maggior divertimento è guardare la gente nel dancefloor divertirsi. Capisco perfettamente come si sente il pubblico.

K: Tu hai gareggiato come atleta ai 400 metri ostacoli. Qual è stato, invece, il tuo più grande ostacolo nel lavoro di dj?
Miss Mavrik: Essere a tempo pieno una dj e' una lotta continua, come in ogni lavoro. C'e molta competizione e oggi, con le moderne strumentazioni, sembra che chiunque possa diventare dj. Non fraintendetemi… Il fatto è che esistono programmi in grado di trasformare praticamente chiunque in un dj competente e creativo, rendendo a molti la vita più facile, ma ciò significa che c’è anche molta più competizione, non sempre alla pari.

K: Qual è il primo cd o vinile che hai acquistato?
Miss Mavrik: Mi ricordo la dodicesima incisione di “Blue” di La Tour. E' una parte della colonna sonora si Basic Instinct. Ricordo che si trattava di una bellissima melodia. Probabilmente il primo album è stato quello che mi regalò mio padre quando ero piccola, uno dei Duran Duran.

K: Se non fossi diventata una dj, cosa avresti fatto?
Miss Mavrik: In passato ho fatto davvero molte cose. Dovrei portare a termine i miei studi di psicoterapia e spero che questo avvenga il prima possibile. Mi ha sempre affascinato lavorare sulla mente e studiarla.

K: Cosa ne pensi della scena dj-donne in consolle?
dj Mavrik: Ho suonato con grandi dj donne nel corso degli anni. Ovviamente lavoriamo in un settore dominato dagli uomini, ma noi ragazze sappiamo fare altrettanto bene! Molta gente ancora non capisce perché le donne suonino in consolle nei club underground. Per quanto mi riguarda è una cosa che amo fare, è la mia grande passione, anche se a volte è difficile. Sono in contatto con molte colleghe, lavoriamo sodo e ci confrontiamo. Naturalmente, assecondando la mia femminilità, curo sempre l'abbigliamento, in consolle così come nelle altre occasioni, ad esempio se vado a un concerto.

K: Qual è il tuo look da dj? E durante il giorno?
dj Mavrik: Quando suono amo indossare pantaloni in pelle e canotte, mentre durante il giorno mi piace alternare i tacchi con gli stivali.

K: Grazie al tuo lavoro puoi viaggiare molto. Che rapporto hai con il viaggio?
dj Mavrik: Ho sempre avuto una grande passione per i viaggi. Prima di diventare dj ho vissuto in Australia, Argentina, Spagna e Italia, inoltre ho viaggiato in tutta l'America del Sud. Viaggiare mi piace perché mi permette di incontrare tantissime persone, conoscere culture diverse e, naturalmente, suonare la musica che amo.

K: Cosa ne pensi dell’Italia, visto che hai vissuto nel nostro paese?
dj Mavrik: Ho passato un bel po’ di tempo a Roma quando avevo un fidanzato italiano e ho tanti amici in Italia. E’la mia seconda casa. Recentemente ho anche suonato a Bari...

K: E il tuo rapporto con l’Arte? Qual è l’ultima galleria o il museo che hai visitato?
dj Mavrik: Ho studiato arte e design al college. L'ultimo museo che ho visitato è stato quello di Storia Naturale a Londra. Ogni volta che viaggio per lavoro, cerco di ritagliarmi un giorno libero per visitare la città. L’Europa è ricca cultura da scoprire, cerco sempre di ricavare il massimo dai miei viaggi. Il mio lavoro di dj mi permette infatti di vedere tante cose belle che altrimenti non avrei mai visto… sono molto fortunata!

K: Chi è il tuo stilista preferito?
dj Mavrik: Mi piace la collezione di quest’anno di Victoria Beckham, anche se non ho neanche un suo vestito… Magari farei un pensierino su un paio Louboutin.

K: Qual è la persona che ammiri di più nella vita?
Miss Mavrik: Generalmente amo chi si realizza da solo, le persone che si impegnano davvero per avere successo in ciò che fanno e tutti coloro che lavorano per aiutare gli altri. 

K: Puoi suggerirci qualche traccia da ascoltare?
dj Mavrik: Ma certo!

Pacific “808 State” (1989 – house)
La Tour “Blue” (1991 - deep house)
Pryda “Reeperbahn” (2009 – progressive)
Miss Mavrik, Daniel De Brujin, Amber Afra “The Monday After” ( 2010 – progressive/house)
Pryda “Niton” (2010 – progressive)


Dj Mavrik in the web


Si ringrazia 
Xtreme UK Artist
Tag:  Dj Miss Mavrik, consolle rosa shokking, house, techno Londra, ex atleta, psicoterapia, clubbing

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni