Cartoline dalla fine del mondo di Paolo Roversi

Un ex giornalista hacker a servizio della polizia per smascherare chi si cela dietro a una catena di omicidi e violazioni di sistemi informatici

di Laura Argelati

Pubblicato martedi, 30 gennaio 2018

Rating: 5.0 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Marsilio
Non è facile dover cambiare identità e far perdere le proprie tracce da un giorno dall’altro, eppure è esattamente ciò che il giornalista e hacker Enrico Radeschi dovrà fare per mettersi in salvo da chi lo vuole morto.

“Niente cellulare, niente computer, niente macchine fotografiche.
Solo un passaporto con su scritto un nome diverso dal mio.
Ricomincio da qui per ricostruire la mia vita.”

Ma è proprio dell’aiuto di Radeschi che c’è bisogno otto anni dopo, quando nel corso di un party esclusivo della società TechHackCorp al palazzo dell’Arengario un uomo viene ucciso e tutte le telecamere di sicurezza hackerate. A provocare la morte, una puntura contenente un liquido letale.

Il vicequestore Sebastiani - dongiovanni e appassionato di sigari - sa che il suo vecchio collaboratore Radeschi, è l’unico che può riuscire a smascherare colui che ha fatto sparire i video delle telecamere e violato il sistema informatico della polizia, qualcuno che si fa chiamare Mamba Nero. Il vicequestore non è l’unico a rimpiangere il lavoro che il ragazzo svolgeva: anche in redazione sanno quanto fosse prezioso quel giornalista così sveglio e acuto, il cui posto oggi è occupato dalla novellina Darla Marini.

Ovunque si trovi, qualsiasi identità abbia assunto, è il momento che il giornalista hacker faccia ritorno a Milano a servizio della giustizia, mentre altre morti seguono a quella avvenuta nel corso del party della società hi-tech...
E questa sarà anche l’occasione per Radeschi per  vedere con i proprio occhi ciò che è accaduto e cambiato durante la sua assenza, da quel giorno in cui ha tagliato i ponti con chiunque lasciando solo qualche lettera di commiato.

“Cartoline dalla fine del mondo” ha un ritmo incalzante e estremamente scorrevole, capace di calamitare l’attenzione del lettore dalla prima all’ultima pagina.

Paolo Roversi ha pubblicato con Marsilio anche altri due romanzi con protagonista Enrico Radeschi: “La confraternita delle ossa” e “Blue Tango”.

L’autore inoltre è fondatore del portale MilanoNera e del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival.


18 gennaio 2018, Marsilio
pp. 266
Prezzo di copertina €17,50
Tag:  Cartoline dalla fine del mondo, Paolo Roversi, Marsilio, Giallo, Indagini, Hacker

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni