Fatto da me di Antonella Bassi

Un volume ricco di spunti per azzerare gli sprechi, dare nuova vita a oggetti e alimenti e compiere scelte eco-friendly

di Laura Argelati

Pubblicato martedi, 5 dicembre 2017

Rating: 5.0 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Morellini editore
Ogni giorno nelle nostre case c'è qualcosa che etichettiamo come scarto, eppure ogni cosa può avere nuova vita e nuovi impieghi: i gambi di broccolo possono diventare chips, una vecchia zuccheriera può trasformarsi in un contenitore per piante, un ritaglio di stoffa può essere riciclato per creare delle salviette struccanti riutilizzabili.

"Fatto da me" di Antonella Bassi edito da Morellini Editore regala tantissime idee per azzerare gli sprechi, creare oggetti per la casa o regali, dare un tocco originale alla preparazione dei pasti, optare per prodotti eco-friendly e fatti in casa.

Che amiate il riciclo e il fai da te o che siate alla ricerca di "ricette" per produrre con le vostre mani cosmetici e detersivi, che il frigo vuoto vi spinga ad aguzzare l'ingegno o che vogliate orientarvi su regali homemade per le imminenti festività natalizie, troverete tantissime idee di facile realizzazione, a basso costo e amiche dell'ambiente. Ogni progetto include elenco dei materiali o degli ingredienti necessari, le spiegazioni del procedimento, aneddoti e spunti per ulteriori impieghi o versioni.

Non vi resta che rimboccarvi le maniche… buon divertimento!


26 ottobre 2017, Morellini Editore
pp. 132
Prezzo di copertina €12,90
Tag:  Fatto da me, Antonella Bassi, Morellini editore, Riciclo, Sprechi, Eco-friendly, Riuso

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni