Hotel Copenaghen di Gabriella Greison

Hotel Copenaghen, luogo di incontro e confronto tra brillanti menti del XX secolo

di Laura Argelati

Pubblicato venerdì, 4 maggio 2018

Rating: 5.0 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Salani editore
“Hotel Copenaghen” edito da Salani ripercorre la vita dell’illustre fisico danese Niels Bohr, vincitore del Premio Nobel per la fisica nel 1922, attraverso gli occhi della moglie Margrethe e della loro cuoca domestica.

L’abitazione dei Bohr nella capitale danese era conosciuta come “Hotel Copenaghen” poiché qui venivano accolti illustri studiosi e giovani studenti talentuosi: il padrone di casa amava circondarsi di colleghi e aspiranti tali con cui confrontarsi in un continuo dialogo al fine di espandere le reciproche conoscenze di fisica quantistica.

Sulla base di testimonianze storiche, intrecciate a un pizzico di finzione, l’autrice Gabriella Greison ha ricostruito le vicende più salienti e i retroscena della vita di Bohr e dei suoi colleghi.

Illustrando le teorie nate tra le mura dell’Hotel Copenaghen o già precedentemente sviluppate e poi qui accolte, la voce di Margrethe e il diario della domestica raccontano le personalità di Niels Bohr e dei suoi illustri colleghi per rivelarne le peculiarità e il loro personale approccio alla vita: il particolare modo di bussare alla porta di Wolfgang Pauli, la maniera di sedersi sul divano Werner Heisenberg, il comportamento a tavola di Albert Einstein. E ancora il rapporto segnato da continue dispute tra Bohr e Einstein, la freddezza calata tra il padrone di casa e Heisenberg durante la Seconda Guerra Mondiale quando il secondo chiede aiuto al fisico poichè i tedeschi gli hanno chiesto di costruire la bomba atomica.

Un viaggio coinvolgente e avvincente nella storia, nelle menti di brillanti studiosi del XX secolo e nelle loro scoperte destinate a influenzare il mondo.


15 marzo 2018, Salani
pp. 272
Prezzo di copertina €15,90
Tag:  Hotel Copenaghen, Gabriella Greison, Salani Editore, Storia, Premio Nobel, Niels Bohr

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni