Il profumo rubato di Petra Reategui

Nella Colonia di metà Settecento, la comunità italiana è scossa da una catena di misteriose morti

di Laura Argelati

Pubblicato giovedì, 3 gennaio 2019

Rating: 5.0 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Emons Edizioni
Colonia, 1737. Il ricco spedizioniere Paolo Luciano Dalmonte e tutta la comunità cittadina di origine italiana sono sconvolti dalla notizia della morte della signorina Johanna Catharina Feminis, scomparsa a soli quattro mesi di distanza dal padre, celebre profumiere e soprattutto creatore dell'Aqua mirabilis.

Nei giorni precedenti all'improvvisa dipartita della ragazza, la giovane Anna che lavora in casa Dalmonte ha notato un uomo aggirarsi in modo sospetto nei pressi del palazzo e nel contempo un ennesimo carico dello spedizioniere è stato rubato.

Un altro uomo in città distilla l'Aqua mirabilis, Giovanni Maria Farina; che sia proprio sua la responsabilità di questa catena di misteriosi accadimenti? È questa la teoria più immediata da formulare, specialmente dopo che è stato ucciso anche chi aveva osato schierarsi contro l’uomo pubblicamente sulle pagine della Gazette de Cologne.

Una intera comunità si ritroverà a domandarsi cosa sia realmente accaduto, primi tra tutti il signor Dalmonte e la sua assistente Anna, desiderosi che sia fatta luce e giustizia a seguito della scia di uccisioni che ha colpito la città e mettendosi loro stessi a indagare per scoprire cosa è successo ai proprio connazionali.

“Il profumo rubato” di Petra Reategui è un avvincente giallo a carattere storico, edito da Emons Edizioni nella collana Gialli Tedeschi.


4 ottobre 2018, Emos Edizioni
Pagine 253
Prezzo di copertina €13,50
Tag:  Il profumo rubato, Petra Reategui, Emons Edizioni, Gialli Tedeschi, Colonia, Morti sospette, Indagini, Romanzo storico

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni