Il vecchio che leggeva romanzi d’amore di Luis Sepulveda

Un romanzo dedicato alla difficile convivenza tra uomo e natura in un luogo incontaminato

di Laura Argelati

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019

Rating: 5.0 Voti: 7
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Guanda
Ecuador, nella foresta ai margini della città di El Idilio, un giovane cacciatore viene trovato ucciso a seguito dell’aggressione di un tigrillo, felino sudamericano anche detto gatto-tigre.

Il vecchio Antonio José Bolivar Proaño che vive in una capanna di fronte al fiume intuisce che il felino fosse una femmina e abbia aggredito l’uomo poiché egli aveva ucciso i suoi cuccioli e ferito il compagno. Ora che quell’esemplare femmina ha “assaggiato” il sangue umano e per lei tutti gli uomini sono assassini, accecata dal dolore costituirà un pericolo per tutti gli abitanti  della zona. E infatti poco dopo viene trovato il corpo di un’altra vittima del tigrillo e si sospetta che ci siano altre persone finite preda dell’animale tra i coloni che vivono nella foresta.

Il sindaco decide che è arrivato il momento di organizzare una spedizione per la quale anche Antonio viene reclutato vista la sua esperienza di vita nella foresta al fianco degli indigeni Shaur. Non si tratterà di una semplice caccia, ma per Antonio sarà anche un viaggio introspettivo e quasi spirituale in cui l’uomo si fonderà con la natura che lo circonda.

Nel romanzo “Il vecchio che leggeva storie d’amore” edito da Guanda l’autore Luis Sepulveda riesce a trasportare in questo viaggio anche il lettore stesso, con riflessioni sulle ferite inferte alla natura per mano dell’avidità, dell’insensibilità e della prevaricazione umana. 

18 Novembre 2018, Guanda
Pagine 160
Prezzo di copertina € 17,00
Tag:  Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, Luis Sepulveda, Guanda Editore, Ecuador, Foresta amazzonica, Natura

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni