Io viaggio con te. Giro d'Italia in coppia di Alida Ardemagni

Suggerimenti per escursioni e viaggi in coppia, in ogni regione d’Italia

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Morellini editore
Per staccare dalla routine quotidiana e concedersi una pausa di relax, niente di meglio di una gita fuori porta. Meglio ancora se in compagnia della propria dolce metà!

Alida Ardemagni nel volume “Io viaggio con te. Giro d’Italia in coppia” edito da Morellini Editore suggerisce oltre duecento mete per scoprire le più disparate meraviglie che il nostro Paese ha da offrire.

Le numerose proposte sono suddivise in dieci categorie: “Oltre i grandi classici”, “Scene da film o immagini da quadro”, “ Isolarsi dal mondo”, “Sulle tracce dei poeti che hanno cantato l’amore”, “ Dolce o piccante?”, “Fughe romantiche in boschi e giardini”, “Inebriarsi con Bacco”, “I tramonti più belli d’Italia”, “Passeggiate e crociere da fare tenendosi per mano” e “Caffè storici per una romantica pausa”.

Proposte per tutti i gusti e in ogni angolo d’Italia: per chi ama le gite enogastronomiche, per chi è appassionato di musei e gallerie, per chi preferisce godersi qualche ora all’aria aperta in un centro urbano, per chi ama ripercorrere la storia del nostro Paese, per chi ha un animo romantico e ama ammirare il tramonto.

Dal Trentino Alto Adige alla Sardegna, dalla Calabria al Veneto, 222 suggerimenti per scoprire e apprezzare il nostro Paese attraverso passeggiate, iniezioni di cultura e storia e pause enogastronomiche.


Marzo 2016, Morellini
Pagine: 176
Prezzo di copertina: 14.90 euro
 
Tag:  Io viaggio con te. Giro d’Italia in coppia, Alida Ardemagni, Morellini Editore, Italia, Viaggi, Gite, Escursioni, Coppia

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni