L'uomo di casa di Romano De Marco

Un thriller che vi terrà col fiato sospeso

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Piemme
Tutto sembrava perfetto nella vita di Sandra Morrison, fino al giorno in cui il marito Alan è stato trovato morto nella sua auto, parcheggiata in uno squallido parcheggio, con i pantaloni abbassati e la gola tagliata. L’evento viene archiviato dalla polizia come un banale caso di omicidio a scopo di rapina, riconducendolo a un incontro con una prostituta finito male.

Sandra entra così in un incubo che sembra non avere mai fine. Chi era l’uomo con cui ha passato vent’anni di vita, ha costruito una vita insieme e dal quale ha avuto una figlia, ormai adolescente?

Il fatto poi di scoprire che, all’insaputa di tutti, Alan stava indagando su un caso di cronaca irrisolto risalente a trent’anni prima e che aveva fatto scalpore in quanto coinvolgeva il rapimento e l’uccisione di sei bambini a Richmond, Virginia, da parte di una donna poi scomparsa nel nulla, certamente non le alleggerisce il tutto.

In lei nascono mille quesiti. Perché era ossessionato da quella vicenda tanto da noleggiare un garage dove tenere foto e documenti? Cosa lo legava a quella storia?

Scoprirà inoltre a sue spese che il filo che lega il passato e il presente non è ancora stato reciso e le conseguenze potrebbero mettere a rischio la sua vita e quella di sua figlia.

Un thriller accattivante che viene costruito tra un passato lontano (ma non troppo) e un presente che sembra essere completamente sconnesso ma che in realtà ne è indissolubilmente legato. Scritto con uno stile scorrevole, presenta un colpo di scena finale che, per un lettore attento, forse era scontato ma, comunque, il romanzo è interessante e presenta una storia accattivante e degna di un thriller mozzafiato. 


24 gennaio 2017, Piemme
pag. 322
prezzo di copertina €17,50
Tag:  L'uomo di casa, Romano De Marco, Piemme, thriller, passato

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni