La bambola del Cisternino di Diego Collaveri

Una nuova indagine per il commissario livornese Mario Botteghi

di Laura Argelati

Pubblicato giovedì, 27 luglio 2017

Rating: 5.0 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Fratelli Frilli
A Livorno, un nuovo caso tiene impegnato il commissario Mario Botteghi, già protagonista dei precedenti romanzi di Diego Collaveri editi da Fratelli Frilli Editori (“L’odore salmastro dei fossi” e “Il segreto del voltone”). Uomo schietto e pungente di giorno quando bersaglia i suoi sottoposti, inquieto e malinconico di notte quando i fantasmi del suo passato tornano a tormentarlo.


Il ritrovamento del cadavere di una prostituta sessantaduenne, nei pressi dell’edificio del Cisternino nelle campagne appena fuori Livorno, stupisce da subito il commissario e fa scattare qualcosa nella sua testa, qualcosa di difficile da ripescare nella memoria, oltre le nebbie del tempo. Potrebbe trattarsi di un cliente violento o forse di un regolamento di conti, ma Botteghi non può commettere l’errore di vagliare solo le piste più probabili e scontate.

Concentrato sul caso assieme ai fedeli collaboratori Busdraghi e Mantovan, il commissario viene coinvolto in un’altra indagine per la morte di un noto imprenditore. Eppure anche stavolta l’evidenza potrebbe trarre in inganno, mentre le supposizioni e le informazioni si aggrovigliano nella mente del poliziotto. Il Cisternino è un elemento ricorrente nelle indagini e non può trattarsi di una semplice coincidenza, come non può esserlo neanche il fatto che un testimone sia stato ucciso proprio quando era ad un passo dal rivelare a Botteghi informazioni preziose.

Come se non bastassero le questioni lavorative, l’uomo dovrà vedersela anche con i propri problemi personali: la figlia Valentina che lo accusa da anni della morte della madre e l’arrivo di una nuova collega tanto affascinante quanto tosta.

Con la sua sagacia, il suo intuito e i suoi modi spicci, allietato dai manicaretti della vecchia amica Mariella, il commissario riuscirà ancora una volta a risolvere i casi, in un susseguirsi di incontri e indagini appassionanti e ricchi di suspense, trascinando con sé il lettore a spasso per la città e i suoi luoghi ricchi di storia.

Diego Collaveri è riuscito ancora una volta a dare vita a un noir metropolitano dove niente è scontato: una storia in cui il lettore avanza nella lettura affascinato dalle vicende e dai personaggi, sullo sfondo di una città di cui l’autore mette in risalto sia luci che ombre rendendola degna coprotagonista del commissario Botteghi e di coloro che gli ruotano attorno. Gli aneddoti storici e culturali inerenti la città si intrecciano alla trama del noir regalando al lettore un volume ricco di fascino e pathos.


Giugno 2017, Fratelli Frilli
pag. 300
prezzo di copertina €12,90
Tag:  La bambola del Cisternino, Diego Collaveri, Fratelli Frilli Editori, L’odore salmastro dei fossi, Il segreto del Voltone, Omicidi, Indagini, Livorno

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni