La famiglia zero rifiuti di Jérèmie Pichon e Bénédicte Moret

Tante idee e tanti spunti di riflessione per intraprendere il cammino verso uno stile di vita più green

di Laura Argelati

Pubblicato venerdì, 29 giugno 2018

Rating: 5.0 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Sonda edizioni
Quanti imballaggi, contenitori, oggetti superflui riempiono le nostre case mentre potremmo utilizzare e riutilizzare all’infinito flacone in vetro, barattoli, buste per la spesa in stoffa? Per correre in aiuto del nostro pianeta, sono tante le strategie utilizzabili per ridurre il nostro impatto ambientale e imboccare una strada più green.

Jérémie e Bénédicte, assieme ai loro due figli, si sono lanciati verso uno stile di vita “zero rifiuti” arrivando a ridurli di circa il 90%, tagliando anche i costi oltre che l’impatto ambientale. Hanno detto no a tanti imballaggi inutili e sono passati ad acquistare prodotti sfusi utilizzando barattoli e bottiglie di vetro, cassette di legno e buste in stoffa. Nella loro cucina molti alimenti sono oggi autoprodotti e articoli usa e getta sono stati sostituiti da altri utilizzabili per lungo tempo come ad esempio contenitori al posto di alluminio e pellicola, salviette al posto della carta assorbente. Addio anche a molti detergenti contenenti sostanze chimiche dal momento che bicarbonato, aceto, acido citrico, oli essenziali possono essere alleati validissimi per l’igiene e la pulizia della casa. E per quanto riguarda i bambini, i pannolini usa e getta sono stati sostituiti da quelli lavabili e molti prodotti per l’igiene sono di origine naturale e magari addirittura autoprodotti.

Nel volume “La famiglia zero rifiuti” edito da Sonda troverete tante idee e tanti spunti di riflessione per intraprendere il cammino verso uno stile di vita più green, nonché più sano e più amico del portafoglio.


Giugno 2018, Sonda
pp. 240
Prezzo di copertina €18,00
Tag:  La famiglia zero rifiuti, Jeremie Pichon, Benedicte Moret, Sonda Edizioni, Ecologia, Rifiuti, Impatto ambientale, Riduzione sprechi

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni