La gente felice legge e beve caffè di Agnes Martin-Lugand

Un romanzo appassionante come pochi, un perfetto mix di amarezza e speranza

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Sperling & Kupfer
Poco più che trentenne, la parigina Diane ha perso suo marito Colin e la loro figlia Clara a causa di un incidente d’auto. Da quel giorno la sua vita si è fermata: non ha più la voglia di vedere gente, di parlare, di ridere, di coltivare interessi, di uscire e di recarsi al caffè letterario “La gente felice legge e beve caffè” di cui è proprietaria assieme al suo grande amico Felix. Lui è l’unica persona a cui Diane permetta di starle vicino, mentre il rapporto con la famiglia è, per quanto possibile, peggiorato ulteriormente da quando il marito e la figlia sono morti.

Con il passare delle settimane e dei mesi, Felix, da amico fedele quale è, non smette di vedere Diane ogni giorno e di spronarla a reagire e a riprendere in mano la propria esistenza. I suoi tentativi continuano ad andare a vuoto finché, un anno dopo la morte dei suoi cari, la donna si decide a dargli ascolto: Colin aveva sempre sognato un viaggio in Irlanda, così la moglie apre una cartina dell’isola e punta il dito a caso, decisa a dirigersi lì dove il suo indice le indicherà.

La sorte la porta così a Mulranny dove un cottage e tanta tranquillità la attendono e saranno la medicina per dare sollievo al suo profondo dolore, senza fretta e in mezzo a estranei. In realtà qui Diane viene accolta quasi come una figlia dai proprietari di casa Abby e Jack; chi invece si rivela tutt’altro che ospitale è il loro nipote Edward, che si rivelerà un acerrimo nemico per Diane e per la sua ricerca di solitudine e pace.

Scontro dopo scontro, litigio dopo litigio, tra i due nascerà invece una complicità sempre più crescente, una sintonia così forte che potrebbe aiutare la donna a voltare pagina e ricominciare a vivere, ad amare e avere fiducia nel futuro. Eppure anche quando le cose sembreranno andare per il verso giusto, le cattive sorprese per Diane non saranno finite, purtroppo…

“La gente felice legge e beve caffè” edito in Italia da Sperling & Kupfer è un romanzo dove amarezza e speranza si mescolano dando origine a una storia delicata, dolce ed estremamente coinvolgente. Vi sembrerà di conoscere Diane e Felix da sempre e non potrete che fare il tifo per loro in ogni vicenda che li riguarda. Unica pecca di questo libro è la mancanza di un finale definito…che si tratti forse di una scelta volontaria, di una conclusione aperta destinato ad avere un seguito?

L’autrice Agnes Martin-Lugand ha saputo creare una storia forte e profonda ma raccontarla con leggerezza e freschezza, appassionando il lettore pagina dopo pagina senza essere mai pesante e ha dato vita a una serie di personaggi subito capaci di conquistare i lettori.

Il romanzo è stato autopubblicato nel 2012 dall’autrice che allora era psicologa, ma ha poi deciso di dedicarsi completamente alla scrittura. Il libro ha avuto un successo così grande da esser pubblicato in tutto il mondo e diventerà anche un film.

Febbraio '14, Sperling&Kupfer
pp. 202
Prezzo di copertina €16,90
Tag:  La gente felice legge e beve caffè, Agnes Martin-Lugand, Sperling & Kupfer, Famiglia, Morte, Speranza, Nuovo inizio, Caffè letterario

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni