La ragazza che amava Picasso di Camille Aubray

Sullo sfondo della Costa Azzurra si intrecciano il presente della giovane Céline e il passato di sua nonna Ondine

di Laura Argelati

Pubblicato giovedì, 7 giugno 2018

Rating: 5.0 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Piemme
Francia, 1936. La giovane Ondine lavora nel Café Paradis della sua famiglia e sua madre l’ha incaricata di occuparsi dei pasti da servire a domicilio ad un misterioso uomo giunto dalla capitale che risiede temporaneamente in una delle ville cittadine. Quell’uomo altri non è che il grande Picasso.

Pasto dopo pasto, incontro dopo incontro, si instaura tra la giovane e l’artista un’amicizia fatta di passioni comuni quali l’arte e la cucina. Attraverso la vicinanza dell’uomo, che per la prima volta inserisce nelle sue opere una ragazza dai capelli neri, la giovane Ondine potrà guardare meglio dentro se stessa e scoprire le sue inclinazioni, i suoi desideri, le sue aspirazioni allontanandosi dal quadro che i suoi genitori hanno già dipinto per lei e il suo futuro.

Molti anni più tardi Céline, la nipote di Ondine, vive circondata da un mare di incertezze e trova un appiglio solo nel legame con la nonna, nel suo taccuino di ricette, nei ricordi di molti anni prima. Raggiungerà quindi Juan-Les-Pins e la vecchia trattoria per ripercorrere le orme di Ondine e il suo affascinante passato.

Che cosa la aspetta nel paesino di mare, dove Céline vuole ritrovare tracce della storia della sua famiglia? Il passato potrebbe avere in serbo per lei notizie in grado di cambiare per sempre la sua esistenza…

“La ragazza che amava Picasso” di Camille Aubray edito da Piemme intreccia alcune reali vicende della vita di Picasso con altre nate dalla fantasia dell’autrice. Questo è il suo romanzo di esordio nato dal suo amore per l’arte e in seguito ad alcuni viaggi in Costa Azzurra.


Aprile 2018, Piemme
pp. 456
Prezzo di copertina €19,50
Tag:  La ragazza che amava Picasso, Camille Aubray, Piemme Edizioni, Picasso, Amore, Famiglia, Passato, Arte, Cucina

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni