La stanza della tessitrice di Cristina Caboni

Un romanzo emozionante che racconta le storie di donne così diverse ma legate da un unico destino

di Silvia Menini

Pubblicato mercoledì, 9 gennaio 2019

Rating: 5.0 Voti: 1
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Garzanti
Camilla decide di iniziare una nuova vita e per farlo si è trasferita a Bellagio dove può realizzare abiti che sono ben più di semplice tessuto da indossare. Il suo dono è proprio quello di ridare vita ai capi considerati ormai vecchi e nei quali trasmette tutto il suo amore per i tessuti e gli abiti che crea e che sono in grado di cogliere le emozioni, i sogni e i desideri delle clienti. Un giorno però è costretta ad abbandonare questa sua passione per tornare a Milano da Marianne, la donna che l’ha cresciuta come una madre dopo la morte dei genitori. Il cruccio di Marianne è quello di non aver tenuto fede alla promessa fatta alla madre Caterina in punto di morte e di ritrovare la sorella Adele. L’unico modo per ritrovare la sorella che non ha mai conosciuto è quella di seguire l’indizio ritrovato nelle cuciture interne di un vestito: un sacchetto che custodisce una frase di augurio per una vita felice. Questo dettaglio la riporta alla leggenda che narra di Maribelle, una stilista che durante la seconda guerra mondiale era soprannominata la “Tessitrice di sogni” in quanto era solita nascondere nei suoi capi i desideri e le speranze delle donne che li portavano.

Ma che legame c’è tra Maribelle e Caterina? Parigi è la risposta, il luogo da dove partire per ritrovare la sorella, anche se ciò significa scavare dentro se stessa in un vero e proprio viaggio attraverso le storie che legano queste donne.

"La vita è come una catena composta da tante maglie, a una se ne collega un'altra, e così via. E se credi di interromperla, quella catena, restando a guardare, sei solo un illuso. Perché anche quello avrà una conseguenza. Ogni azione ha una causa, ogni azione ha una conseguenza."

Questo è un romanzo emozionante, che entra a gamba tesa nel mondo della tessitura diventandone il filo conduttore che lega i destini di tutte le donne protagoniste, riuscendo a mescolare presente e passato in una trama fitta.

Le protagoniste sono ben tratteggiate, con la loro femminilità, voglia di indipendenza e modernità, la narrazione risulta avvolgente ed emozionante ricca di patos.


18 ottobre 2018, Garzanti
Pagine 304
Prezzo di copertina €18,60



 
Tag:  La stanza della tessitrice, Cristina Caboni, Garzanti, tessitura, Milano, Parigi

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni