Omicidio in Fleet Street di Christopher St John Sprigg

Chi ha ucciso il magnate britannico della carta stampata Lord Carpenter?

di Laura Argelati

Pubblicato venerdì, 7 settembre 2018

Rating: 5.0 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Lindau
Lord Carpenter, detto il Capo, direttore responsabile del gruppo giornalistico più grande del mondo, viene trovato morto nella sua stanza in Fleet Street, con una grossa macchia di sangue sul panciotto.

L'uccisione avviene nella notte in cui sta andando in stampa il culmine della campagna propagandistica contro l'Unione sovietica portata avanti dall’uomo, poche ore dopo che il Primo Ministro ha rivolto pesanti accuse al magnate della carta stampata.

Charles Venables è l'esperto criminologo del giornale Mercury, facente parte dell'impero della vittima e si troverà a condurre un'indagine parallela a quella dell'Ispettore Manciple di Scotland Yard sulla morte del Capo. A insinuargli qualche pulce nell'orecchio e regalargli spunti di riflessione, il corrispondente cinese Lee Kum Tong che si esprime quasi esclusivamente tramite criptici proverbi orientali.

Verranno a galla informazioni finora rimaste segrete riguardanti la vittima, tra cui una relazione con la bella giornalista Miranda Jameson e soprattutto Venables si renderà conto che ognuno dei suoi colleghi di redazione ha qualcosa da nascondere e qualche motivo per cui sarebbe disposto ad accantonare ogni scrupolo.

E inaspettatamente, dopo essersi a lungo punzecchiati a vicenda, finirà lui stesso nel mirino dell'Ispettore Manciple...

L'autore Christopher St John Sprigg, pseudonimo di Christopher Caudwell, nacque a Londra nel 1907 e morì a soli trent'anni in battaglia in Spagna, dopo essersi arruolato come volontario. Fu autore di saggi critici, raccolte di poesie e romanzi gialli. "Omicidio in Fleet Street" edito da Lindau è alla prima edizione italiana.


12 luglio 2018, Lindau
Pagine: 330
Prezzo di compertina €19,50
Tag:  Omicidio in Fleet Street, Christopher St John Sprigg, Lindau, Omicidio, Londra, Indagini, Giornalismo

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni