Questo è il mio sangue di Élise Thiébaut

Un volume dedicato al ciclo mestruale, argomento tabù che generazione dopo generazione continua a restare tale

di Laura Argelati

Pubblicato mercoledì, 14 febbraio 2018

Rating: 5.0 Voti: 4
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Einaudi
Ci sono donne che vivono in totale serenità i giorni del ciclo mestruale, senza limitarsi neanche nello sport e ci sono quelle che mese dopo mese devono convivere con i dolori e imbottirsi di antidolorifici per svolgere le incombenze di tutti i giorni. Ci sono quelle che non hanno problemi a parlare del proprio ciclo e quelle per cui invece la parola “mestruazioni” è un tabù, un concetto iperpersonale da proteggere con tenacia.

L’autrice francese Élise Thiébaut ha dedicato il volume “Questo è il mio sangue” edito da Einaudi a raccontare quanto ancora oggi questo tema sia considerato delicato e spinoso, trattando l’argomento sia con riferimenti di tipo storico e medico che includendo nel testo rimandi alle credenze popolari e alla sfera religiosa, parlando della propria esperienza personale e non solo perché in fin dei conti si tratta di un argomento che riguarda ogni donna del pianeta.


Élise Thiébaut ci porta a riflettere su alcuni fatti, con domande tante semplici quanto spinose: perché continuiamo a vergognarci di parlare del ciclo? Perché la parola mestruazioni ci spaventa e invece le parolacce escono con naturalezza dalla bocca di tutti?

Un volume schietto e diretto che tratta un tema così tanto vicino a noi e parte della nostra vita quanto evitato e etichettato come scomodo. Una lettura per invitare chiunque e le donne in primis ad abbattere un tabù che da generazioni continua a non sgretolarsi.

Élise Thiébaut, classe 1962, è giornalista e autrice di una raccolta di racconti e di molti libri dedicati ai diritti delle donne. È membro dell'associazione Avocats sans frontières France.


23 gennaio 2018, Einaudi
pp. 216
Prezzo di copertina €14,00
Tag:  Questo è il mio sangue, Élise Thiébaut, Einaudi, Ciclo mestruale, Donne, Tabù

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni