Sospeso di Giorgio Salati e Armin Barducci

Quanto risentimento può covare dentro un adolescente vittima di bullismo?

di Laura Argelati

Pubblicato martedi, 29 maggio 2018

Rating: 5.0 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Tunuè
Martino è un tredicenne introverso, solitario, che vive perennemente con le cuffiette nelle orecchie e la testa persa tra tanti pensieri.

Come ogni adolescente vive un periodo tormentato con la propria famiglia, lasciandosi sfuggire risposte e tono e urla indirizzate alla madre, pur sapendo che non dovrebbe farlo. Passa il suo tempo libero con l’amico Pasquale oppure passeggiando in compagnia della sua musica e dei suoi tormenti interiori.

A scuola lui e l’amico sono oggetto di scherno da parte di un gruppetto di bulletti ripetenti. Martino vorrebbe tanto riuscire a farsi valere, a conquistare gli sguardi di Tamara, a liberarsi finalmente del senso di oppressione e frustrazione che lo appesantiscono e invece giorno dopo giorno si sente sempre più ingabbiato in tutti quelli che considera i suoi fallimenti.

Ma se avesse la possibilità di contare su alcuni poteri magici, come si comporterebbe? Cosa potrebbe cambiare? Martino scopre che può fermare il tempo, congelare tutto ciò che accade intorno a lui e fare finalmente ciò che vuole in quei momenti. Eppure non è detto che questa libertà sia un dono che può renderlo libero, appagarlo e farlo sentire migliore…

“Sospeso” edito da Tunué è sceneggiato da Giorgio Salati (sceneggiatore anche di Topolino) e disegnato da Armin Barducci.
Una graphic novel a sfondo psicologico incentrata sul delicato tema del bullismo e delle difficoltà con cui molti adolescenti devono fare i conti quotidianamente. Una storia toccante e forte, dall’inaspettato retrogusto amaro.


10 maggio 2018, Tunuè
pp. 160
Prezzo di copertina €17,00
Tag:  Sospeso, Giorgio Salati, Armin Barducci, Tunué, Graphic novel, Adolescenza, Bullismo, Rabbia, Umiliazione

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni