Storie di bambini molto antichi di Laura Orvieto

Racconti per far scoprire ai giovani lettori curiosità e bizzarrie degli dei dell’Olimpo

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Mondadori ragazzi
Ne conosciamo i nomi, li abbiamo studiati sui banchi di scuola, ma così gli dei non ci erano mai stati raccontati: nel libro “Storie di bambini molto antichi” edito da Mondadori Ragazzi, l’autrice Laura Orvieto ci narra le gesta dei figli di Zeus sin dal loro primo giorno di vita: peculiarità, bizzarrie, capricci e doti di Vulcano, Giove, Ebe, Mercurio, Apollo, Bacco, Diana, Perseo, Proserpina, Ercole, Amore e di Calliope, Clio e le loro sorelle.

Un volume per ragazzi (consigliato a partire da 10 anni) pubblicato per la prima volta nel lontano 1937 e riproposto ottant’anni dopo per risvegliare nei bambini di oggi la curiosità per la storia e la mitologia.

Ma chi sono i bambini molto antichi di cui ci racconta l’autrice?  Il birbante Ermes detto Mercurioche, sprizzante di energia e carisma, ogni giorno ne combinava una dietro l’altra; Dioniso detto Bacco che seppe apprendere brillantemente le conoscenze a lui trasmesse dal suo maestro e a sua volta infonderle in altri; il forte Ercole che imparò a gestire la sua potenza e la sua rabbia per vincere il male e difendere i più deboli.

Con “Storie di bambini molto antichi” i giovani lettori potranno lanciarsi alla scoperta degli abitanti dell’Olimpo grazie ad una serie di racconti provenienti da un passato decisamente lontano ma attuali tutt’oggi, scritti con uno stile raffinato ma scorrevole.

All’autrice Laura Orvieto (1876-1953) è intitolato un prestigioso premio per la letteratura dell’infanzia.


Agosto 2017, Mondadori ragazzi
pp. 240
Prezzo di copertina €10,00
Tag:  Storie di bambini molto antichi, Laura Orvieto, Mondadori Ragazzi, Dei, Olimpo, Storia, Racconti, Infanzia, Mitologia

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni