Tempo da cani di Manu Larcenet

Un’avventura rocambolesca di Sigmund Freud

di Laura Argelati

Pubblicato martedi, 1 maggio 2018

Rating: 5.0 Voti: 7
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Coconino Press
Sigmund Freud, stanco della vita viennese, decide di andare nel Nuovo Mondo accompagnato dal suo assistente Igor con l’intento di psicoanalizzare i cittadini americani e stupire l’Accademia di Vienna.

In America incontra un cane randagio parlante appena evaso di prigione e decidono di intraprendere un viaggio fianco a fianco per perseguire i loro obiettivi: per il cane Spot quello di trovare la propria anima e per Freud quello di sperimentare la psicoanalisi oltreoceano. La missione però è per lui tutt’altro che facile, poiché qui l’umanità appare ai suoi occhi divisa in due fazioni: vittime e carnefici, le prime così rassegnate da rendere quasi impossibile offrire loro un aiuto e i secondi troppo pericolosi per poterli avvicinare.

L’improbabile trio di viaggiatori si imbatterà in cowboy, indiani, banditi e sciamani affrontando i concetti importanti di libertà, giustizia e dominio culturale e durante tutto il  viaggio Sigmund Freud non rinuncerà mai ad applicare le proprie teorie psicoanalitiche alla realtà che via via lo circonda.

Una graphic novel edita da Coconino Press in cui l’autore Manu Larcenet ci regala una storia di fantasia carica di ironia e satira, in cui il lettore puògiocare ad immaginare come si sarebbe comportato l’illustre scienziato Sigmund Freud alle prese con indiani e cowboy.


12 aprile 2018, Coconino Press
pp. 48
Prezzo di copertina €15,00
Tag:  Tempo da cani, Manu Larcenet, Coconino Press, Graphic Novel,

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni