Torpedone trapiantati di Francesco Abate

Una comitiva di trapiantati in gita in Sardegna, assieme alle loro storie, fragilità e consapevolezze

di Laura Argelati

Pubblicato venerdì, 10 agosto 2018

Rating: 5.0 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Einaudi
Francesco, detto Checco, ha subito un trapianto e nei lunghi periodi trascorsi in ospedale ha conosciuto tante persone che condividevano il suo stesso destino. Tante persone diverse e altrettante storie alle spalle, intrecciate alle storie di chi aveva reso possibili quei trapianti scegliendo di donare parte di se stesso una volta persa la vita.

Gli amici trapiantati di Checco si sostengono uno con l’altro, si tengono in costante contatto, cercano momenti di condivisione e aggregazione, mentre lui sembra non essere del tutto consapevole del valore di quei legami e quelle amicizie.

Quando però sua madre lo trascina ad una gita con la comitiva degli altri trapiantati, Checco inizia a riflettere sul fatto che in media l’aspettativa di vita di un trapiantato di fegato è di dieci anni e per lui quella soglia è ormai vicinissima.

E’ giunto il momento di riflettere a fondo accantonando sarcasmo e ironia, di guardarsi alle spalle e di guardare davvero le persone al suo fianco, di riservare a sua madre uno sguardo diverso che permetta di vedere oltre i suoi modo bruschi e duri, di rendere grazie all’occasione di rinascita che qualcuno ha dato in dono.

“Il trapianto non comporta solo una rinascita del corpo, ma anche dello spirito. E questo, ognuno a modo suo, tutto noi l’abbiamo imparato. E ognuno, sempre a modo suo, cerca di diventare un essere migliore rispetto a quello che è stato nella vita precedente”.

“Torpedone trapiantati” edito da Einaudi è scritto da Francesco Abate che con la stessa casa editrice ha già pubblicato “Mi fido di te” (2007), “Così si dice” (2008), “Chiedo scusa” (2010), “Un posto anche per me” (2013), “Mia madre e altre catastrofi” (2016).


12 luglio 2018, Einaudi
Pagine: 152
Prezzo di copertina €15,00
Tag:  Tormentone trapiantati, Francesco Abate, Einaudi, Trapianti, Unione, Condivisione

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni