Uffa che caldo di Luca Mercalli

Anche tu puoi fare la differenza per il bene del Pianeta

di Laura Argelati

Pubblicato lunedi, 28 gennaio 2019

Rating: 5.0 Voti: 11
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Mondadori Electa Kids
La Terra si sta ammalando a causa del nostro comportamento e la sua temperatura sale sempre più, proprio come accade a noi quando siamo influenzati. Continuando ad inquinare come stiamo facendo, secondo gli scienziati entro il 2100 la temperatura terrestre salirà di oltre 5 gradi.

Attraverso le pagine del volume “Uffa che caldo!” edito da Mondadori Electa Kids, Luca Mercalli aiuta i piccoli lettori a scoprire che cosa è l’effetto serra, quali sono gli strumenti meteorologici antichi e moderni e come funziona il clima, come lo si misura, come possiamo limitare i danni che il Pianeta sta subendo.

Inoltre ci mette in guardia sulle possibili conseguenze di questa febbre climatica: perdita della biodiversità, ondate di caldo, cicloni, alluvioni, aumento del livello del mare, siccità, arrivo di insetti dannosi.


Un volume per bambini a carattere divulgativo, riccamente illustrato da Alice Lotti e Patrizio Anastasi, per accompagnare i giovanissimi nella scoperta e nella conoscenza del nostro Pianeta, regalando loro spunti di riflessione e suggerimenti per piccoli ma grandi gesti quotidiani che possiamo compiere a favore della Terra.

 
“Ma anche tu puoi fare la differenza ed essere parte delle soluzioni! Come? Prestando maggiore attenzione alle abitudini della tua vita e convincendo i tuoi genitori e i tuoi amici a fare scelte ecologiche” 
 
 

11 Novembre 2018, Mondadori Electa Kids
Pagine 64
Prezzo di copertina €22,00
Tag:  Uffa che caldo, Luca Mercalli, Mondadori Electa Kids, Cambiamenti climatici, Libri per bambini, Libri per ragazzi, Alice Lotti, Patrizio Anastasi

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni