Mamma Mia!

Finalmente il musical Mamma Mia! è sbarcato in Italia

di Silvia Menini

Pubblicato mercoledì, 2 febbraio 2011

Rating: 4.6 Voti: 17
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
La musica riecheggia nell’ampio salone che vede persone trepidanti avanzare alla ricerca del posto designato, i piedi tengono il ritmo, qualcuno azzarda già un balletto, altri canticchiano eccitati seguendo le note di sottofondo.
Mamma mia!, uno dei musical più famosi in tutto il mondo, è finalmente arrivato (dal 24 settembre 2010) anche in Italia, al Teatro Nazionale di Milano. Il cast è tutto italiano e anche le canzoni sono state tradotte per la prima volta, lanciando la sfida di come verrà percepito dagli spettatori, ormai abituati alle canzoni in inglese.
La prima edizione del musical è stata più di 10 anni fa a Londra, esattamente il 6 aprile 1999, e da allora il musical è stato presente in più di 240 capitali di tutto il mondo, decretandone il successo. A Broadway vi è infatti arrivato il 18 ottobre 2001, al Winter Garden Theatre, e dopo quasi 4 anni Mamma Mia! supera per numero di repliche alcune delle produzioni storiche. Dal 9 settembre 2006 sarà, per numero di rappresentazioni, la ventiquattresima più longeva produzione teatrale di Broadway. A ottobre 2006 Mamma Mia! è stato rappresentato in otto lingue: inglese, tedesco, giapponese, olandese, coreano, spagnolo, svedese e russo.
Il musical, basato sulle musiche del gruppo svedese ABBA, saprà incantarvi e intrappolarvi per oltre 2 ore in un'atmosfera magica, allegra, in cui dominano il ritmo, i sorrisi, le zeppe e i costumi attillati che scandiscono la storia ormai conosciuta, soprattutto dopo il successo dell'omonimo film con Meryl Streep, Pierce Brosnan e Colin Firth.
Quando lo spettacolo finalmente inizia, le quinte si aprono su una scenografia essenziale: la casa/albergo di Donna, il mare rappresentato sul fondo da un gioco di luci azzurro/blu, e pochi oggetti che entrano ed escono per cambiare ambientazione, ma il più è fatto dal cast che intrattiene il pubblico in maniera coinvolgente, anche se la trama è sicuramente conosciuta dai più.
La ventenne Sophie sta per sposarsi con Sky, il ragazzo che ama, e sogna di essere accompagnata all'altare dal padre. Purtroppo lei non lo conosce in quanto la madre, Donna, non ha mai voluto raccontarle nulla di lui. Leggendo il suo vecchio diario, scopre che ci sono 3 potenziali padri (Harry, Bill e Sam) che, vent'anni prima, facevano parte della vita della madre. Decide così di contattarli e di invitarli al proprio matrimonio facendo credere che l'invito venga da Donna. Per l'occasione sono state anche invitate 2 amiche di Donna, Tanya, una pluridivorziata ricca e abituata al lusso, e Rosie, una single convinta e indipendente, che con i loro caratteri espansivi e gioiosi rallegrano l'atmosfera e sdrammatizzano la consapevolezza di Donna di essere stata messa alle strette dal gesto della figlia.
Le famosissime canzoni degli ABBA sono state calate tutte nella trama del musical tessendo storie d'amore, di amicizia e di sogni, ambientata in una tranquilla isola della Grecia.
La sfida italiana del musical, si è dimostrata all'altezza di quella inglese e americana. I canti, i balli e i costumi hanno garantito risate e l'immancabile successo per un cast dalle doti indiscusse che ha dimostrato di essere in grado di determinare empatia con gli spettatori, donando una grande forza ed energia.
MAMMA MIA! - Milano, Teatro Nazionale - Piazza Piemonte 12
Per tutte le info e l'acquisto dei biglietti:   www.mammamiailmusical.it ;    tel: 848 448800
Tag:  Mamma Mia!, musical, Milano, Teatro Nazionale di Milano, Grecia, ABBA

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni