A New York City piace Brindiamo! Intervista a Ornella Fado

Un vero esempio di donna rosa shokking che ha realizzato il Sogno Americano

di Elena Maria Manzini

Pubblicato lunedi, 29 novembre 2010

Rating: 4.7 Voti: 9
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of OK Productions
Ornella Fado e' l’ideatrice, produttrice e presentatrice del programma televisivo Brindiamo! In onda sul canale NYC TV Life eè molto seguito dal pubblico newyorchese perché da’ loro la possibilità di conoscere i migliori chef e ristoranti italiani della Grande Mela, e non solo…Infatti, dopo quattro anni di vita del programma e due Telly Awards, Ornella ha girato alcune puntate anche in Italia, prendendo in considerazione anche altri paesi europei, e ha fondato la sua rivista Brindiamo!
 
Noi tutte ti invidiamo un po’ perché vivi a New York! Quando ti sei trasferita negli Stati Uniti? E perché?
Davvero? Addirittura invidia? Mi sono trasferita a Manhattan nel ’95 anche se ho iniziato a frequentare New York nel ’92. Il motivo è molto romantico, ho sposato un americano.
 
Nel programma “Brindiamo!”, che hai ideato e che va in onda sul canale NYC TV Life, intervisti gli chef dei più importanti ristoranti italiani di NY. Puoi raccontarci com’è nata l’idea e a che pubblico si rivolge?
L’idea di Brindiamo! nasce dalla voglia di parlare di noi italiani all’estero, un programma per raccontare le nostre storie ed i nostri successi in una realtà molto competitiva come quella statunitense. Ho pensato che la ristorazione e la cucina italiana avessero il fascino giusto per poter conquistare il pubblico americano. Il cibo del resto è cultura e tradizione ed ogni piatto racconta una sua storia. Il mio è un pubblico che ama il Made in Italy a 360 gradi.
 
La miglior ricetta italiana che tu abbia mai assaggiato.
Amo un classico della cucina partenopea, gli spaghetti alle vongole veraci.
 
La cosa più imbarazzante che ti sia capitata su un set.
Ricordo, ad esempio, che durante le riprese di una puntata di Brindiamo! mi trovai a versare dei broccoli in acqua bollente lasciando cadere inavvertitamente anche il piatto che li conteneva. Dall’imbarazzo infilai d’istinto le mani nell’acqua a 100 gradi e questo provocò, come puoi facilmente immaginare, le risate dello chef e dei cameramen, oltre che una bella bruciatura… Comunque ho deciso di montare lo show con quella papera.
 
Tu sei una donna piena di talento: ballerina, conduttrice, autrice e produttrice, mamma. Quanto facile (o difficile) è conciliare la famiglia e la carriera?
Per conciliare il tutto bisogna trovare gli equilibri giusti come in ogni cosa. Bisogna avere la volontà e la capacità di voler essere madre e donna in carriera.
Ho avuto la fortuna di iniziare la mia carriera da giovanissima e nel ‘93, con la nascita di Carolina, è stata una grande gioia per me dedicarmi quasi completamente alla famiglia e all’educazione di mia figlia, senza però mai rinunciare completamente ad un mio futuro professionale. Sono riuscita così a crearmi una carriera che è cresciuta di pari passo alla crescita di mia figlia. Adesso Carolina ha 17 anni e si sta preparando per andare al college così come io mi sto preparando a nuove avventure professionali con Brindiamo!
 
Cosa ne pensi della TV italiana comparata a quella americana?
La prima cosa che attira la mia attenzione quando vedo un programma Italiano è la sua durata. In Italia esistono programmi lunghissimi, mentre i format americani hanno la durata standard di mezz’ora; ad esempio nel mio programma riusciamo a raccontare 4 ricette, una biografia dello chef, un’intervista al ristoratore, un ospite illustre ed anche  di più. 
 
Hai mai pensato di tornare a vivere (e lavorare) in Italia?
Diciamo che non ho mai pensato di dover vivere SOLO in America, ma avendo una figlia con un papà americano ho sempre sentito la responsabilità nei confronti di entrambi. Insomma ho sempre promosso la relazione padre/figlia e sono contenta di aver fatto questa scelta perché operiamo come una bella famiglia.
 
Un consiglio per le nostre lettrici che volessero intraprendere la tua carriera.
Vivere ed affrontare con passione, determinazione e coraggio le sfide che si presentano davanti a noi. E ricordarsi che….“The difference between extraordinary and ordinary is that little extra"

Ora alcune domande RosaShokking
 
Tre aggettivi per definirti
Testarda -Passionale –Determinata (ed anche permalosa.. se chiedete a Carolina vi risponderà “HARD WORKING” )
 
Preferisci lavorare con uomini o con donne?
Preferisco lavorare con persone intelligenti, professionali ed oneste
 
Impiego fisso o freelance?
L’esperienza dell’impiego fisso manca al mio curriculum vitae. Amo Brindiamo! perché è un progetto stimolante che mi permette di poter affrontare e superare nuovi obiettivi professionali e personali. Brindiamo! rappresenta, la mia prima e affascinante esperienza da Indipendent producer.
 
Svelaci un tuo segreto.
Amo le bambole, le barbie, i giocattoli ed i peluche...  ma non è un gran segreto anzi alcuni anni fa ho scritto un libro per bambini ed un mio sogno è quello di dare vita ai personaggi da me creati. 
 

 
Tag:  Ornella Fado, Brindiamo!, NYC TV, chef italiani

Commenti

13-12-2010 - 22:15:36 - anonimo
"E brav a sta guaglion"
29-05-2014 - 06:31:10 - Lory
Che meraviglia!
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni