True Blood. Amore, passione e morte intrigano in TV

Anna Paquin, la protagonista di True Blood, da un Oscar all'amore hot con un vampiro

di Stefania Paternoster

Pubblicato martedi, 6 luglio 2010

Rating: 4.0 Voti: 4
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
True Blood, la nuova serie cult di episodi vampireschi sta spopolando in America e sta facendo rivivere emozioni e brividi intensi. Questa volta, però, i vampiri non sono più un segreto per gli umani ma convivono pacificamente con loro, grazie ad un'invenzione rivoluzionaria di una ditta farmaceutica giapponese: uno speciale tipo di sangue sintetico di nome “True Blood” che può soddisfare tutti i bisogni nutrizionali dei vampiri. Il serial basato sui libri di Charlaine Harris e scritto da Alan Ball, premio Oscar per il film “American Beauty” e ideatore anche della serie “Six Feet Under”, negli Stati Uniti è giunto alla terza stagione, iniziata da qualche settimana sul canale HBO.

La protagonista di True Blood è una giovane ragazza, Sookie Steakhouse, interpretata dalla attrice neozelandese Anna Paquin. Sookie lavora come cameriera in un bar della tranquilla cittadina di Bon Temps in Louisiana e ha un dono speciale, riesce a leggere i pensieri di chi le sta accanto, anche se non sopporta l’idea di sapere sempre ciò che pensano gli altri. E’ estroversa e sempre disponibile con tutti, ma questo suo potere le impedisce di legarsi a qualcuno: sentire in ogni momento i suoi pensieri la mette a disagio.

Tutto cambia quando conosce il centenario vampiro Bill Compton, trasferitosi da poco a Bon Temps per ricominciare una nuova vita. Su di lui il suo potere non ha nessun effetto, lui è speciale, unico e per lei diventa pian piano una ragione di vita. I due si amano alla luce del sole, nonostante i suoi amici e affetti più cari le sconsiglino questa unione, considerandola pericolosa per lei e la sua vita.

Anche nella vita reale i due attori principali della serie, Anna Paquin e Stephen Moyer, hanno annunciato al mondo di fare coppia fissae, pur non avendo ancora fissato la data, non nascondono di essere molto prossimi al matrimonio. Probabilmente oltre alle scene hot che girano in continuazione sul set di True Blood, Anna ha aggiunto molto pepe alla relazione con il suo recente annuncio di essere bisessuale.

Anna non è nuova agli onori della cronaca, infatti già da bambina ha fatto molto parlare di sé perché a soli undici anni e’ diventata una delle più giovani vincitrici di un Oscar per la sua magnifica interpretazione nel film di Jane Campion “Lezioni di Piano”. Dopo questo strabiliante debutto, l’attrice neozelandese ha continuato a lavorare sia al cinema che in televisione - la ricordiamo principalmente nel ruolo di Rogue in X-Men -, ma e’ proprio con True Blood che ha trovato la sua dimensione ed e’ riuscita ad accaparrarsi un altro importantissimo riconoscimento, il Golden Globe come miglior attrice in una serie televisiva drammatica.

Nella serie, infatti, non mancano i risvolti tragici: la tranquilla cittadina deve fare i conti con omicidi e casi irrisolti; molti sospettano di alcuni vampiri che non vogliono adottare il nuovo metodo nutrizionale e soddisfano i propri bisogni alla “vecchia maniera” disseminando sangue e terrore. Bill dovrà dimostrare di essere diverso e di volersi davvero integrare, sconfiggendo pregiudizi e rivalità.

Con lui lottano anche altri della sua specie, favorevoli all’uso del True Blood, per ottenere più considerazione e più diritti, istituendo comunità, gruppi di ritrovo e partecipando a molti dibattiti televisivi. A loro, però, si contrappongono i membri di una setta religiosa che aspira a distruggere tutti i vampiri.

Riusciranno Bill e Sookie a far accettare il loro amore a tutti? Noi speriamo di sì, perché le storie d’amore tra vampiri e umani ci emozionano davvero molto, e aspettiamo con ansia che il canale Fox trasmetta anche in Italia la terza stagione.
Tag:  True Blood, Anna Paquin, Stephen Moyer, terza serie, Fox

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni