Giffoni Film Festival 2010

Si è aperta il 18 luglio la 40esima edizione del festival cinematografico dedicato ai ragazzi di tutto il mondo, tra migliaia di giovani entusiasti, famosi attori e cantanti nostrani e star hollywoodiane

di Carlotta Pistone

Pubblicato lunedi, 26 luglio 2010

Rating: 4.8 Voti: 29
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
E’ partita il 18 luglio 2010 la 40esima edizione del Giffoni Film Festival, la rassegna cinematografica dedicata ai film fatti da e per i ragazzi, che ogni anno raccoglie migliaia di giovani e giovanissimi provenienti da tutto il mondo e per due settimane li intrattiene con proiezioni, ospiti illustri e iniziative tanto divertenti quanto istruttive.

Per comprendere la portata della bellissima manifestazione, dedicata quest’anno al tema dell’Amore in tutte le sue sfaccettature, basta citare qualche cifra: 3000 i componenti della giuria, rigorosamente di età compresa tra i 3 e i 23 anni; 43 i paesi di provenienza dei partecipanti; 162 i film proposti, italiani e internazionali, di cui 63 lungometraggi e 99 cortometraggi, in o fuori concorso.

Una delle attrattive maggiori per tutti i teenager, restano sempre gli ospiti illustri, invitati a tenere lezioni, premiazioni e spettacoli, come star hollywoodiane del calibro di Samuel L. Jackson, Susan Sarandon e Jesse McCarteney che ieri, 25 luglio, ha fatto andare in visibilio la folla di fan. Il giovanissimo attore e cantante americano, con tutti i successi che sta riscuotendo e la determinazione dimostrata, non poteva che essere il simbolo perfetto per questo festival: “Per la tv il mio sogno sarebbe quello di poter recitare in “Dexter”, mentre al cinema mi piacerebbe essere al fianco di Dustin Hoffman e vorrei poter proseguire in entrambe le carriere. Al momento però sono troppo occupato con l’uscita del disco”, ha dichiarato durante una delle tante interviste a cui si è prestato con la massima disponibilità.

Tra gli attori italiani presenti alla manifestazione, Christian De Sica, Claudia Pandolfi, Alessandro Preziosi, Giovanna Mezzogiorno, Raoul Bova, Ficarra e Picone, Nicolas Vaporidis, solo per citarne alcuni. E tra i cantanti, Neffa, Finley, Dari, Lost, Elio e le storie tese.. Insomma una kermesse di tutto rispetto e per tutti i gusti.

Una delle novità dell’edizione ancora in corso è stata la partnership instauratasi tra il Giffoni e FILA (Fabbrica Italiana Lapis e Affini) che ha voluto così festeggiare i 90 anni dell’azienda. In particolare è stata costituita unagiuria di piccolissimi (tra i 3 e i 6 anni) che venerdì 23 luglio ha assegnato a Jessica Laurén il premio, unmaxi matitone Giotto be-bè personalizzato Giffoni, per il cortometraggio WHO’S BLEEDING (Svezia, 2010), grazie alla “incisività del segno e per le originali soluzioni grafiche nella creazione dei personaggi”.

FILA sarà presente anche questa settimana (dedicata ai più grandicelli, dai 13 ai 23 anni) con un corner, ilFILANGOLO, all’interno del quale continueranno a svolgersi attività di animazione e laboratori incentrati sull’uso di colori, matite e pennelli, per permettere a bambini e ragazzi di dar sfogo alla loro creatività.

Inoltre 5 artisti di fama internazionale sono stati chiamati per coinvolgere il pubblico nella produzione di opere d’arte utilizzando gli strumenti messi a disposizione da FILA, opere poi istallate nella Cittadella del Cinema.

Il Giffoni resta senza ombra di dubbio una delle più importanti iniziative per ragazzi previste dal panorama italiano, che va a toccare e stimolare le corde culturali e artistiche dei fortunati partecipanti. E chissà che tra loro non si nascondano i registi e gli attori di domani!


E’ possibile seguire gli aggiornamenti sulle reti Mediaset (Canale 5) e su Sky (Sky 1) dove vengono proposte, in diverse fasce orarie, strisce quotidiane e pillole degli avvenimenti più importanti della giornata.

Per tutte le info sul festival, gli ospiti e sui film in concorso:
www.giffoniff.it 

Tag:  Giffoni Film Festival, Amore, film per ragazzi, Jassy McCarteney, FILA

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni