Golden Globe 2011, il trionfo di Facebook

Ben quattro premi per “The social network”, delusione per “Inception” e per l’italiano “Io sono l’amore”

di Elisa Rossini

Pubblicato lunedi, 17 gennaio 2011

Rating: 4.5 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Anche il 2011 si apre con un successo di Facebook:dopo che il suo creatore, Mark Zuckerberg, è stato eletto personaggio dell’anno dall’autorevole rivista Time, anche “The social network”, il film che narra la nascita del sito più cliccato al mondo, ha trionfato alla 68esima edizione dei Golden Globe, portandosi a casa ben 4 premi sulle 6 nomination.
 
Il film diretto da David Fincher (regista anche di “Seven”, “Fight Club” e “Il curioso caso di Benajmin Button”) ha vinto in tutte le categorie per cui era candidato anche il visionario film di Nolan “Inception” che torna a casa a mani vuote: miglior film drammatico, miglior regista, migliore sceneggiatura e migliore colonna sonora originale (sebbene il tema di “Inception” di Hans Zimmer fosse sicuramente meritevole di almeno un premio).
 
La cerimonia si è svolta domenica sera (all’1.00 ora italiana) nella splendida cornice del Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills e i premi, assegnati dall’’Hollywood Foreign Press, l’associazione dei giornalisti stranieri a Los Angeles, hanno avuto per protagonisti tre attori maschili. Colin Firth vincitore per la sua interpretazione di Giorgio VI ne “Il discorso del re” (unico premio sulle 7 candidature), Robert De Niro, premiato con un globo d’oro alla carriera e accolto da una standing ovation, e Micheal Douglas, che è tornato sul red carpet accanto alla bellissima moglie Catherine Zeta-Jones (fasciata in un abito verde firmato Monique Luhllier) dopo il recente annuncio della guarigione in seguito al cancro alla gola che lo aveva colpito.
 
Sul versante femminile vince Natalie Portman per l’interpretazione della ballerina anoressica di “Black Swan”(ora Natalie tanto anoressica non appare, raggiante com’è nel vestito rosa di Victor & Rolf che sottolinea il pancione della gravidanza da poco annunciata). Il cinema italiano festeggia solo per gli ottimi riscontri di alcuni film premiati al Festival di Roma: due premi per “The kids are all right” (Miglior Commedia e Annette Bening premiata per la sua interpretazione come compagna di Julianne Moore) e riconoscimento come miglior film straniero al danese “In a better world” che batte l’italiano “Io sono l’amore” di Luca Guadagnino. Se i Golden Globe sono l’anticamera degli Oscar forse è meglio che al film di Guadagnino sia stato preferito “La prima cosa bella” di Virzì per la corsa agli Oscar…
 
Anche “The Fighter” porta a casa due premi per i suoi attori non protagonisti (Christian Bale e Melisse Leo), mentre Paul Giamatti vince nella sezione miglior attore in una commedia con “La versione di Barney” (da venerdì nei cinema italiani e già quinto nella classifica del box office). Come miglior film d’animazione premio a “Toy Story 3” (nonostante l’agguerrita concorrenza di “Cattivissimo me” e “Rapunzel”), mentre sul versante TV trionfatori “Glee” e “Broadwalk Empire”, la serie prodotta da Scorsese trasmessa in Italia da Sky Cinema da venerdì 14 gennaio.
 
In attesa delle nomination agli Oscar, che verranno ufficializzate il prossimo 25 Gennaio, buon cinema a tutti!
 
Tag:  Golden Globe 2011, The social network, premi di cinema, Natalie Portman, Micheal Douglas

Commenti

27-09-2016 - 22:10:40 - Dana108
Natalie Portman è una bella ragazza !!! La amo nel film "L’ultimo inquisitore" ( http://www.cineblog01.bz/3527-lultimo-inquisitore-2006.html ) ...
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni