Fresca Di Giornata

Tenta il suicidio e perde la bambina. Ora dovrà rispondere di omicidio 0

L'America si divide sulla storia di Bei Bei Shuai. Alcuni la chiamano persecuzione, altri ribadiscono che contano di più...

Bei Bei Shuai, 34enne proprietaria di un ristorante cinese a Indianapolis, dopo aver  tentato il suicidio al quarto mese di gravidanza e aver perso la bambina che portava in grembo, si è appoggiata alle cure in clinica per superare la depressione. Una volta uscita, e pronta a tornare a condurre una vita normale, deve però confrontarsi con l’accusa di omicidio e tentativo di sopprimere un feto.   È in carcere da quasi un mese, ora, ed è diventata oggetto di polemica e di una lotta instauratasi da...LEGGI

Entra in vigore la legge anti velo in Francia 0

Partecipavano ad una manifestazione a Parigi e sono state fermate 59 donne con il velo

Da oggi è in vigore in Francia la legge voluta da Sarkozy, approvata senza alcuna opposizione parlamentare nell’ottobre scorso, ma che ha scatenato fin da subito l’opinione pubblica e la stampa. È stata sicuramente una forte presa di posizione, considerando che proprio la Francia è il paese con la comunità musulmana più popolosa d’Europa ed è anche stata la prima a vietare il burqa e il niqab.   Il provvedimento prevede multe fino ad un massimo di 150 euro, che può anche sfociare nell’obbligo di...LEGGI

Asia Bibi rischia di morire in carcere 0

In isolamento e in condizioni igieniche terribili, la donna cristiana pakistana, condannata a morte per blasfemia, ha co...

Asia Bibi, una donna pakistana di 45 anni, di fede cristiana, madre di cinque figli, è stata condannata a morte per blasfemia alla fine dell’anno scorso. Quando si era saputo della condanna si era nel pieno della campagna per salvare Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana condannata alla lapidazione, questa volta per un altro reato islamico, l’adulterio. I casi erano stati accomunati dai media e Asia Bibi era diventata per tutti la “Sakineh cristiana”. La diplomazia italiana si era mossa...LEGGI

Bangladesh, sciopero generale contro le donne 0

Il governo promette la parità dei diritti al sesso debole. E i lavoratori maschi incrociano le braccia in tutto il Paese

A Dhaka, in Bangladesh (Asia meridionale) è stato proclamato oggi lo sciopero generale per i diritti delle donne. No: forse non mi sono spiegato, se avete capito che i lavoratori del Bangladesh stanno scioperando per difendere o per promuovere pari diritti al sesso debole. Perché è vero proprio il contrario: i lavoratori hanno incrociato le braccia e indetto violente manifestazioni, perché il governo del Bangladesh sta promuovendo troppo, a loro giudizio, l'eguaglianza della donna. La riforma ...LEGGI

L'ex ministro di Gheddafi al matrimonio di William e Kate 0

Scoop del LondonNet sulle nozze reali. Anche Moussa Koussa sarà a Westminster. Certo. Come no...

Regno Unito, le nozze del principe William con Kate Middleton esce dal ghetto delle notizie di gossip e diventa un intrigo internazionale. La futura coppia reale ha infatti invitato l’ex ministro degli Esteri libico Moussa Koussa al matrimonio. Koussa ha defezionato mercoledì, abbandonando il regime di Gheddafi per riparare a Londra. La procura scozzese ha chiesto subito di poterlo interrogare sull’attentato di Lockerbie del 1988: Koussa è stato, infatti, anche direttore dell’intelligence libica...LEGGI

L'assessore Ciccone e le donne incatenate a Coltano 1

Mentre i politici litigano i profughi aspettano un tetto.

E' proprio il caso di dire: mettetevi d'accordo! Almeno quando il soggetto dell'accordo sono degli esseri umani. E possibilmente cercate di farlo prima di aprire la bocca giusto per farle prendere aria.Non più tardi di ieri a Lampedusa il presidente del consiglio, oltre ad aver promesso la costruzione di un Casinò e un Campo da Golf – e per dirlo alla Crozza,  vista la situazione attuale, non riesco a  capire la relazione a meno che non abbia in progetto di allestire una tendopoli sul green tra ...LEGGI

Niente voto alle donne saudite 0

Il re Abdullah II si rimangia la promessa fatta all’inizio di questo mese

Parola di re? Parola torna indree… si potrebbe rispondere in milanese. Re Abdullah II d’Arabia Saudita aveva promesso il voto alle donne all’inizio del mese. Noi ne avevamo dato notizia il 5 marzo. Già allora c’era di che esser diffidenti, perché non lo aveva promesso lui personalmente, con un discorso pubblico (che non può tenere, per motivi di salute, oltre che di etichetta), ma l’aveva fatto dire da un giornale di governo. In questa promessa c’erano già dei limiti molto forti: le donne avreb...LEGGI

L’8 marzo ricordiamo le streghe condannate a morte (ancora oggi) 1

Il Chicc di Manchester pubblica un diario su un processo alle streghe di 4 secoli fa. Ma il problema è ancora attuale, n...

L’8 marzo è la giornata della donna e dei suoi diritti. L’8 marzo 1908 un incendio in una fabbrica di New York provocò la morte di 129 operaie. Tre anni dopo veniva celebrata per la prima volta la Giornata Internazionale della Donna.Visto che si tratta di una celebrazione storica, è bene ricordare cosa fosse la condizione della donna nel passato e cosa è oggi. Quanti diritti avevano le donne nel 1908? Non avevano diritto al voto in quasi nessuna democrazia, fatta eccezione per alcune isole (Isol...LEGGI

Arabia Saudita, il re promette il voto alle donne 0

Ma loro cosa se ne fanno? Potranno andare alle urne, ma non essere elette. E i loro diritti civili continueranno ad esse...

Novità impressionante dal Golfo Persico: le donne in Arabia Saudita avranno diritto di voto! Per ora si tratta di una promessa, neanche messa nero su bianco. Però è stata annunciata da re Abdullah, sovrano assoluto della monarchia saudita, secondo un articolo del quotidiano governativo Al Watan. Dunque una fonte più che attendibile. Quindi la promessa dovrà essere mantenuta (o si dovrà fare di tutto per far vedere che è stata mantenuta), visto che ormai ne è a conoscenza tutto il mondo, compreso...LEGGI

Dior licenzia John Galliano 11

Dopo l'ennesimo e deplorevole scivolene verbale, lo stilista della famosa maison francese si ritrova ufficialmente disoc...

John Galliano ci aveva abituati a quel suo carattere bizzoso e rovinosamente antipatico, ma l’abbiamo sempre perdonato in quanto genio e creatore di una moda solo sua.   Ma sapete che si è inventato questa volta? Ha pensato bene di inneggiare ad Hitler dichiarandogli il suo amore. “Lo amo!”, avrebbe affermato, tra l’altro in un bar di Parigi, visibilmente alticcio e davanti ad una telecamera! Il video, pubblicato sul sito internet del tabloid britannico The Sun, ha fatto il giro del mondo, cond...LEGGI
ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni