Preso il killer dell’italiana uccisa a New York

Secondo quanto riportato dal Daily News, il killer avrebbe confessato l’uccisione della ragazza. Si tratta di un uomo di 41 anni, Bakary Camara, originario del Gambia

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci

A cura di Salvatore Borruto - www.ilmetropolitano.it

È stato arrestato il killer, che nella nottata di mercoledì scorso (giovedì in Italia), ha ucciso la trenttaseienne italiana Rita Morelli. Secondo quanto riportato dal Daily News, il killer avrebbe confessato l’uccisione della ragazza. Si tratta di un uomo di 41 anni, Bakary Camara, originario del Gambia.
 

L’uccisione è avvenuta nell’abitazione della vittima, situata nel quartiere newyorkese di East Harlem, e abitato da una minoranza di popolazione di lingua spagnola. Secondo alcune fonti gli investigatori sarebbero arrivati alla cattura del killer, attraverso la digitazione degli ultimi numeri memorizzati sul cellulare della vittima. Inoltre la voce di Camara era molto somigliante a quella dell’uomo che aveva segnalato il delitto da una cabina telefonica. Sembra infatti che sia stato proprio Camara, ancor prima del fidanzato di Rita Morelli, ad allertare le autorità circa la presenza del cadavere nell’appartamento.
 

Per quanto riguarda i particolari della cattura, gli agenti hanno tentato di far cadere Camara in trappola, invitandolo, senza successo, a presentarsi in commissariato. Quindi hanno fatto irruzione nell’abitazione dell’uomo, che stava per piantarsi un coltello nello stomaco. Secondo fonti della Polizia locale, il killer avrebbe in seguito ammesso di avere ucciso la ragazza, confessando di fatto l’omicidio dell’innocente italiana.

Tag:  Rita Morelli, omicidio, New York, cattura, Bakary Camara, Daily News

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni