La Personaggia

Giorgia Wurth. Da Le tre rose di Eva alla passione per la scrittura 1

Dopo il successo televisivo, per Giorgia tanti progetti e qualche piccola mania. Come quella per le pantofole

Giorgia Wurth, nata a Genova sotto il segno dei Gemelli, è la spumeggiante Tessa Taviani che ha rapito il pubblico del piccolo schermo nello sceneggiato Le tre Rose di Eva, ma la sua carriera, nonostante la giovanissima età, è ricca di prove e successi. Dal teatro alla televisione, Giorgia racconta i suoi progetti, la passione per la scrittura - dopo Tutta da rifare, presto la pubblicazione di un nuovo libro - e qualche piccola mania. Come quella delle pantofole. E confessa: Ne ho a migliaia! Ne...LEGGI

Mondo Rosa Shokking incontra Vera Montanari 0

Nell’era di Twitter e Facebook, il direttore di Grazia si racconta, da quel suo caratterino un po’ permaloso all’amore i...

Vera Montanari, giornalista e orgogliosa milanese, smette per un attimo i panni del direttore d’assalto per lasciarsi andare in una chiacchierata con la redazione di Mondo Rosa Shokking. Dagli esordi all’era dei social network, Vera racconta la sua esperienza nel settore editoriale, tra tweet e post che stanno rivoluzionando la sua professione. E per chi è in procinto di vivere l’estate e partire finalmente per le vacanze, ecco qualche consiglio sui must della stagione.        Per prima cosa un...LEGGI

A seno nudo. Quattordici donne raccontano la loro vita dopo il cancro 2

La malattia, le cure, la chirurgia. E il desiderio di piacersi raccontati attraverso le pagine di un libro fotografico

La macchina fotografica fa click, basta un attimo e impresse in quello scatto restano immortalate donne bellissime. L’effetto del bianco e nero regala a quei volti una luce di serenità senza tempo. Gli occhi scorrono sui loro volti, sorrisi aperti che esplodono come un urlo di vita. Chiome grintose, scompigliate, e ancora lineamenti più sottili, pacati ed eleganti.   Le quattordici donne ritratte, a prima vista, hanno poco in comune, solo un gioiello Redusart, una collana che ricorre in tutte le...LEGGI

Intervista a Gemma Capra Calabresi 1

Il terrorismo, le nuove generazioni e la politica del non odio. La vedova del commissario Luigi Calabresi racconta la s...

Un concorso dal titolo '69 -'80: Gli anni dell'odio, per l'assegnazione di sette borse di studio rivolte a tutti gli istituti secondari di Milano e provincia. In questo contesto era presente anche Gemma Capra, vedova del commissario di polizia Luigi Calabresi, caduto vittima del terrorismo il 17 maggio 1972 per mano di Lotta Continua.   In una cerimonia svoltasi a Palazzo Isimbardi, la premiazione è stata solo il punto finale di una lunga riflessione sulla violenza nelle manifestazioni pubbliche...LEGGI

Simona Atzori, l’altra farfalla del Festival di Sanremo 1

E’ calato il sipario sul Festival di Sanremo 2012: al di là delle polemiche, quest’edizione può considerarsi l’edizione ...

E’ calato il sipario sul Festival di Sanremo 2012. Un’edizione che - al di là delle polemiche legate alla presenza e ai monologhi di Adriano Celentano, alla chiacchierata coppia D’Alessio-Bertè, con la cantante che durante la serata di venerdì si è esibita in playback, all’eccessiva volgarità e all’uso di termini non adatti ad una prima serata in eurovisione e a farfalline che spuntavano maliziose - non è così sbagliato ricordare come l’edizione delle donne. A partire dal trio che si è giocato l...LEGGI

Auguri Monica, quinto colonnello della commedia all’italiana 0

Omaggio alla grande Monica Vitti che oggi, 3 novembre 2011, compie 80 anni

“Le donne mi hanno sempre sorpreso. Le donne sono forti e hanno la speranza nel cuore e nell’avvenire”. Così Monica Vitti ha voluto, a modo suo, dare il proprio sostegno alle donne nel giorno in cui si è svolta la manifestazione “Se non ora, quando?” per la difesa della dignità femminile il 13 febbraio 2011, affidando il messaggio all’attrice Angela Finocchiaro. Per quest’evento ha interrotto un silenzio lungo più di un decennio, dal 2000, anno in cui per l’ultima volta si è mostrata in pubblico...LEGGI

Audrey Hepburn: intramontabile icona di stile 0

A 50 anni dall’uscita del film “Colazione da Tiffany”, Roma celebra il mito di Audrey Hepburn con una mostra unica

A cura di Consuelo Occhiuto - www.ilmetropolitano.it Dal 26 ottobre al 4 dicembre al Museo dell’Ara Pacis saranno esposti quelli che possono essere definiti dei ritratti quotidiani della vita romana della grande attrice. Trent’anni che fecero della capitale italiana la città d’adozione di una delle star più belle e imitate della storia. La mostra è un tour immaginario della città! Camminando tra le foto sembra di essere in giro per Roma, magari su quella vespa bianca che consacrò l’attrice al...LEGGI

Tre Nobel in rosa 1

Un premio al coraggio e all'esempio a tre donne straordinarie: Ellen Johnson-Sirleaf, Leymah Gbowee e Tawakkul Karman

Tre Nobel per la Pace assegnati a tre donne dissidenti. Un caso più unico che raro. Un segnale più forte che mai. Le vincitrici sono Ellen Johnson-Sirleaf, dissidente, politica, attuale presidente della Liberia; la sua connazionale Leymah Gbowee, attivista pacifista, fondatrice del movimento Liberian Mass Action for Peace; infine, la più coraggiosa di tutte, Tawakkul Karman, attivista democratica e femminista dello Yemen. Mai Nobel per la Pace è stato più pertinente con i tempi di cambiamento in...LEGGI

Jill Abramson. La prima donna direttore del New York Times 0

Il 2 giungo 2011 è stato comunicato che il prossimo direttore del New York Times sarà una donna

Il The New York Times, quotidiano newyorkese con 160 anni di storia alle spalle, una diffusione media superiore al milione di copie giornaliere e più Pulitzer vinti di qualsiasi altro giornale, ha cambiato la figura al sua vertice. Sarà infatti una donna a salire per la prima volta alla direzione del più famoso quotidiano americano, Jill Abramson, per la precisione: 57 anni, 2 figli, già firma del giornalismo d'inchiesta, alla quale si deve la costruzione dell'edizione online dello stesso giorna...LEGGI

Kirsten Dunst 0

Una palma d'oro a sorpresa e le sette vite di una diva data troppe volte per "finita"

Momento di sorpresa al festival di Cannes. Quando Robert De Niro (presidente della giuria) legge il nome della miglior interpretazione femminile, non ci crede nessuno. Nemmeno lei: Kirsten Dunst. Palesemente emozionata, impreparata ad un momento del genere, dice qualcosina al microfono (“Wow… che settimana…”) scoppiando di felicità come un’adolescente che vince X-Factor. Eppure non stiamo parlando di una dilettante, bensì di un’attrice professionista veterana, con 17 anni di carriera e una sessa...LEGGI
ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni