La Personaggia

Yoani Sanchez 2

La dissidente cubana che vuol solo descrivere la realtà. E tornare a possedere se stessa

A Cuba, questa settimana, il presidente Raul Castro ha annunciato la prossima scarcerazione di 52 prigionieri politici. La Spagna, che assieme al Vaticano, ha mediato per la loro liberazione, in cambio del loro esilio, ora chiede la fine delle sanzioni europee al regime cubano. Il giornalista dissidente Guillermo Farinas, in sciopero della fame da quattro mesi, ha ricominciato a bere qualche sorso d’acqua e potrà presto ricominciare a mangiare anche qualcosa di solido. Ma una donna, Yo...LEGGI

Rebiya Kadeer 1

Una dissidente che Pechino non è riuscita a spezzare e continua a battersi per il suo popolo uighuro

Un anno fa, un’etnia minoritaria in Cina, quasi mai sentita in Europa, quella degli uighuri, si ribellava al regime di Pechino. Oggi nella loro capitale, Urumqi, regna una calma apparente. Una calma ottenuta con la dura repressione: 200 morti, migliaia di feriti e (stando a fonti vicine ai dissidenti) decine di migliaia di arresti e deportazioni nei campi di concentramento. Gli uighuri abitano in una regione che il regime di Pechino chiama Xinjang, ma che i locali chiamano ancora col nome aut...LEGGI

Roza Otunbayeva 0

Unica donna alla testa di un Paese dell'Asia Centrale. E già è alle prese con una guerra civile

Roza Otunbayeva, premier del governo ad interim del Kirghizistan, è un caso eccezionale sotto molti punti di vista. Prima di tutto: è l’unica donna alla testa di una repubblica membro della Csi (Confederazione Stati Indipendenti, l'organizzazione politica che lega le repubbliche ex sovietiche). E, in particolare, è la prima donna alla testa di un Paese dell’Asia Centrale. Non ha rivali negli altri Stati “cugini” nati dalla dissoluzione dell’Urss, Tagikistan, Uzbekistan, Kazakhstan, Turkme...LEGGI

Sabine Herold 0

Una ragazza contro lo statalismo e la rigidità sindacale

In Francia, una donna ha sfidato sia la sinistra che la destra. E nel 2003, senza avere alle spalle una macchina organizzativa partitica o sindacale, è riuscita ad attrarre nelle piazze di Parigi ben 80mila persone. Questa donna, allora, aveva appena 22 anni. Non stiamo parlando di Giovanna d’Arco (anche se molti, allora, l’hanno paragonata alla “pulzella d’Orleans”), ma di Sabine Herold, esponente più radicale del liberalismo francese. In un Paese bloccato da sindacati, corporazioni e...LEGGI

Tansu Çiller 0

I motivi dell'odio e dell'amore per l'unica premier donna della storia turca

Quando pensiamo alla Turchia di oggi, al suo controverso governo islamico di Recep Tayyip Erdogan, al suo ruolo di Paese occidentale incastonato nel Medio Oriente, alla crisi della sua alleanza con Israele, al terrore cattolico di una nuova jihad pronta a partire dalla testa di ponte dell’Anatolia, alla speranza dei multiculturalisti per una Turchia musulmana pronta ad arricchire il panorama dell’Unione Europea… capiamo di trovarci di fronte a un Paese di cui si dice tutto e il contrario di t...LEGGI

Margaret Thatcher 1

Una donna da 28 uova alla settimana che ha cambiato il volto della Gran Bretagna

Manca poco alle prossime elezioni in Gran Bretagna. Il candidato dei Tories, nella sua lunga campagna elettorale, cita presidenti americani quali John Kennedy o Lyndon Johnson. Ma dimentica la "madre" della sua generazione politica: Margaret Thatcher. Chi ha più sentito parlare di lei? Dopo 20 anni dalla fine del suo mandato di premier della Gran Bretagna, si aprono i suoi archivi segreti e si “scopre” il mistero della sua eccezionale forma fisica: 28 uova alla settimana nella sua d...LEGGI

Yulia Tymoshenko 0

Ascesa e caduta della pasionaria "arancione"

E’ difficile trovare un personaggio più controverso di Yulia Tymoshenko. Perché, nella sua breve carriera politica, è già stata tutto e il suo contrario. E’ diventata famosa per la sua treccia (poi copiata in milioni di imitazioni). E’ stata in primissima linea nella Rivoluzione Arancione. Nel novembre del 2004, quando i primi exit poll avevano attribuito la vittoria al candidato presidenziale di regime, Viktor Yanukovich (appoggiato dalla Russia, dalla polizia ucraina e da tutti i media nazi...LEGGI
ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni