Artiglio del diavolo: quando la natura ci fa stare bene!

I benefici dell’artiglio del diavolo sono conosciuti da millenni, soprattutto per le sue proprietà analgesiche e antinfiammatoria: scopriamo di più su questa pianta!

di La Redazione

Pubblicato lunedi, 21 dicembre 2015

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
A volte la natura è in grado di aiutarci in maniera efficace e potente: l’artiglio del diavolo, una pianta conosciuta da millenni nella tradizione officinale dei popoli africani, ne è un esempio validissimo.

Le proprietà dell’artiglio del diavolo

Questa pianta perenne della famiglia delle Padaliaceae è un potentissimo analgesico e anti-infiammatorio, particolarmente efficace in situazioni di infiammazione e dolore legate a tendiniti, artrite reumatoide e osteoartrite, ma anche disturbi più lievi come il classico mal di schiena, cervicale o contusioni varie. La radice del diavolo viene anche utilizzata come ipocolesterolemizzante e ipouricemizzante, in quanto stimola la produzione dei succhi gastrici e della bile (ma allo stesso tempo è controindicata in caso di gastrite o ulcere e in associazione a farmaci antinfiammatori, in quanto andrebbe ad aumentare notevolmente gli effetti dei farmaci assunti).

Come usare l’artiglio del diavolo

Esistono diverse tipologie di preparati a base di artiglio del diavolo, dalla tintura madre, alle capsule o alle compresse. Esistono anche gel e pomate contenenti questo vegetale, spesso utilizzate in caso di infiammazioni localizzate a livello articolare. E’ importante che venga sempre assunta sotto controllo medico per un periodo di tempo limitato (massimo 1-2 settimane).

Controindicazioni per l’uso dell’artiglio del diavolo

Chi soffre di diabete dovrebbe evitare l’utilizzo di preparati a base di questa pianta, a causa dei potenti effetti ipoglicemizzanti e della pericolosa associazione con i farmaci normalmente somministrati a chi soffre di questa patologia. Stimolando la secrezione gastrica, inoltre, è importante evitarne l’utilizzo in caso di gastrite e affezioni dell’apparato digerente.
L’artiglio del diavolo interagisce anche in maniera importante con i farmaci anticoagulanti ed ha un effetto ipotensivo notevole, quindi andrebbe evitato in caso di trattamenti farmacologici in corso per questi disturbi.

A cura di Silvia Borsa
Tag:  Artiglio del diavolo, antinfiammatorio, analgesico, artrite reumatoide, pianta officinale

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni