MRSglobetrotter

Il collasso della Grecia mette in discussione l'Unione Europea 0

Mentre la Grecia affonda, resistono i privilegi per le zitelle d’oro, dimostrando come il Paese sia ancora molto arretra...

La Grecia è affondata e noi siamo stati attoniti spettatori, incapaci di reagire di fronte alla sua disfatta, mentre il nostro destino era affidato a complicate trattative tra Eurogruppo, Bce, Fmi, adite a decidere se attivare il piano congiunto di salvataggio. L’ok agli aiuti è infine arrivato, la speranza è tornata, il morale è stato risollevato, ma tutta la situazione resta comunque drammatica ed allarmante. Il paese ellenico è culla della cultura europea, capostipite della filosof...LEGGI

Camminare per otto ore a quattromila metri d’altezza per fare un Pap-Test 5

Le vette delle Ande Boliviane sono veramente uno spettacolo mozzafiato e l'Altipiano desertico che si estende a perdita ...

A più di quattromila metri praticamente non cresce nulla. A parte qualche cactus e qualche arbusto non ci sono altro che il blu intenso del cielo, il grigio chiaro della sabbia e quello scuro delle montagne rocciose. I branchi colorati di Lama e Alpaca mantenuti in gruppo dai loro “pastori” sono l’unica diversione dalla monotonia di questo deserto di montagna, magnifico ma desolante. L’asprezza del paesaggio si riflette sui suoi abitanti, piccoli di statura e coperti dal tradizionale Ponc...LEGGI

Lavoro sì, carriera no 0

La class action contro la Wal-Mart in USA all'insegna del motto: l'unione (tra donne) fa la forza

"Dukes vs. Wal-Mart Stores Inc.", questa la prima causa intentata da una donna che ha accusato il colosso statunitense, sinonimo di ottimo rapporto qualità/prezzo, di discriminazione. Donnone, cinquantenne, capelli cortissimi, occhiali spessi, attivista della comunità afroamericana, entrò in azienda nel 1994 con grandi aspettative: tanta esperienza nel commercio al dettaglio e tanto impegno in un'azienda così grande possono portare solo ad avanzamenti di carriera costanti. O no? ...LEGGI

Lama a doppio taglio 1

Asilo politico alle donne vittime di infibulazione. E' possibile?

Si dibatte da anni sul fatto che la mutilazione dei genitali femminili (MGF) possa considerarsi una ragione valida per la domanda di asilo in un altro paese. La motivazione che la legge offre in questo caso si basa sulla difficoltà di definire se questa pratica, endemica in gran parte dell’Africa, rappresenti o meno un "minaccia fondata contro un gruppo sociale". La parola “mutilazione” non dovrebbe lasciare dubbi d’interpretazione, essendo di per sé un atto violento, rischioso e...LEGGI

In Colombia per avere una chance ti devi rifare il seno 3

Senza tette niente paradiso. Un fenomeno reale diventato di costume e spettacolo

Medellin, città più industrializzata delle Colombia, è oramai da anni la capitale della chirurgia plastica. La moda del silicone è iniziata negli anni Novanta insieme all’opulenza imposta dai cartelli della droga di Pablo Escobar. Oggi 9 ragazze su 10 hanno seni e sederi ridicolamente sproporzionati. Cliniche d’avanguardia per le super ricche vanno di pari passo con strutture sanitarie fatiscenti e fasulle, gestite per lo più dalle bande legate al narcotraffico. Qui le ragazze più pov...LEGGI

Una poesia per rompere la tradizione 0

Hissa Hilal, casalinga saudita sul podio del talent show più seguito dagli arabi

Million’s Poet è un talent show che ha spopolato nel mondo arabo. Trasmesso dalla Tv di Abu Dhabi, è il corrispettivo orientale del format USA esportato in tutto il mondo occidentale: American Idol. In palio, ogni anno, un milione e trecentomila dollari. La differenza? Il metro di misura del talento è la poesia, arte che, insieme alla calligrafia, è accettata e permessa dalla religione islamica. Non solo, ma la lingua usata per i componimenti è un dialetto dei beduini, una lingua antich...LEGGI

Quando parlano i numeri 0

Là dove la finanza è donna (finalmente)

In India i numeri sono meritocratici. Lo dimostrano le tante donne banchiere che tessono le fila della finanza del paese. Donne di spessore: studi eccellenti, carriere nelle aziende di famiglia, mariti e figli. E nessuna mascolinizzazione del ruolo: indossano i propri abiti tradizionali, parlano apertamente delle proprie famiglie e dei propri interessi. Sì, perché queste wonderwomen in sari si sposano e fanno figli: i congedi di maternità differiscono a seconda dell’ente per il quale ...LEGGI
ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni