Happy-Express

Un divertente viaggio di integrazione sociale in scena al Giardino degli Aranci di Roma

di Giovanni Cavaliere

Pubblicato giovedì, 27 agosto 2015

Rating: 5.0 Voti: 2
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
In occasione della 21° edizione del Festival Internazionale del Teatro Urbano, organizzato da Abraxa Teatro, la compagnia francese Théâtre de la Cour andrà in scena con lo spettacolo “Happy-Express” ispirato al treno “Orient-Express” che dalla Francia raggiungeva i paesi dell’est.

Due viaggiatori, provenienti da due differenti paesi europei, cercano d’interagire nonostante le barriere linguistiche e culturali. Con riferimenti e ispirazione a “Il Rinoceronte” di Eugène Ionesco, i personaggi assumono le sembianze degli animali che rappresentano le loro nazioni di origine e interpretano storie e leggende della tradizione del paese natale.

Lo spettacolo comico, interpretato da Cinzia Ciaramicoli (Francia) e Rita Superbi (Italia), utilizza tecniche classiche di teatro di figura, clownerie e mimo. Nato dalla necessità di attori professionisti ed esperti pedagoghi di 4 nazioni europee, fa parte di un progetto europeo rivolto ai bambini non privilegiati utilizzando il teatro per portare gioia e allegria nelle comunità a rischio di isolamento.

Lo spettacolo si svolgerà domenica 6 settembre alle ore18 nella suggestiva cornice del Giardino degli Aranci di Roma. Sempre la compagnia francese il 5 settembre, alle ore 16, terrà un laratorio ludico con i bambini.     
        
Festival Internazionale del Teatro Urbano – Roma, 2 -11 settembre 2015
(Ingresso GRATUITO)
Dal 2 al 6 settembre  Giardino degli Aranci
Dal 9 all''11 settembre  Roma Termini
Tag:  Festival Internazionale del Teatro Urbano, Abraxa Teatro, Théâtre de la Cour, Happy-Express, spettacolo teatrale, bambini, Roma

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni