E' nato prima l'uovo o la farina? di Carlo Cracco

60 ricette realizzate con ingredienti semplici da uno dei più famosi e talentuosi chef italiani

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Rizzoli
Se pensiamo a ingredienti basilari della cucina, quelli che ciascuno di noi ha in casa e che usa frequentemente, di certo uova e farina sono tra i primi della lista: è su questi due alimenti e su pochi altri, semplici ma preziosi, “poveri” ma dalla mille risorse, che Carlo Cracco incentra le 60 ricette del suo nuovo libro edito da Rizzoli: “E’ nato prima l’uovo o la farina?”.

Uova, farina, patate, limone, ceci, latte, insalate, riso, pomodoro, mele e funghi: ingredienti diffusi e tipici della tradizione della cucina italiana che, lavorati con il dovuto rispetto e la dovuta cura, possono regalare piatti splendidi ed esplosioni di gusto.

Non lasciatevi frenare dall’idea che se ideate da un grande e talentuoso chef queste ricette possano essere fuori dalla vostra portata: per valorizzare un semplice uovo, dei ceci o dei pomodori può bastare davvero poco! Per ogni ricetta lo chef Cracco ci suggerisce anche qualche prezioso consiglio o variante, per conoscere meglio la materia prima o mettere ulteriormente alla prova la nostra vena artistica culinaria.

Genuinità e rispetto della tradizione, creatività e semplicità si intrecciano dando vita a 60 ricette per accontentare tutti i palati: dai più basic che ameranno senza dubbio pietanze tipiche, come la farinata di ceci o le frittelle di mele, a quelli più audaci, che saranno curiosi di sperimentare la creatività racchiusa in una crema catalana al pecorino o in un sorbetto al limone arrostito.

60 ricette da provare, gustare e condividere con le persone care per regalare e regalarsi una pausa di gusto stellato.


10 novembre 2016, Rizzoli
Pagine: 242
Prezzo di copertina: 18,90 euro
Tag:  E’ nato prima l’uovo o la farina, Carlo Cracco, Rizzoli, Ricette, Cucina, Tradizione, Creatività

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni