I Narratè

La soluzione perfetta per gustare il binomio tè e lettura

di Laura Argelati

Pubblicato venerdì, 12 ottobre 2018

Rating: 5.0 Voti: 9
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
I mesi più piovosi, cupi e freddi dell'anno stanno per tornare e con loro quelle giornate da passare in casa rannicchiate su divano sotto ad un plaid. A completare questo quadretto, una tazza di tè fumante il cui aroma si spande per la stanza ed una lettura a tenerci compagnia.

Ma anche quando il tempo per una pausa è poco, c'è la soluzione perfetta per gustare il binomio tè e libro: si tratta di Narratè, un prodotto di food design composto da una teabag e da una lettura abbinata. Cinque minuti di infusione per il tè e altrettanti per leggere il libricino bilingue contenuto in una confezione di Narratè: cinque minuti per concedersi una pausa relax che fa bene al corpo e allo spirito.

Un'idea regalo per noi stesse o per le amiche, con un packaging accattivante e 100% ecologico e tante alternative tra cui scegliere: una miscela di tè nero ed aromi per gustare "Un tè con Dante Alighieri" o "Un tè con Leonardo da Vinci", l'unione di tè verde e nero per accompagnare la scoperta de "L'essenza del Buddismo", la linea dedicata ad alcune delle principali città italiane come Milano, Roma, Firenze, Venezia, Pompei, Bologna, Torino o ancora "L'essenza degli amori" dedicata a celebri coppie come Frida Kahlo e Diego Riveira, Dante e Beatrice, Paolo e Francesca.

Altro pregio dei Narratè è l’assemblaggio della tea bag con il libricino che avviene manualmente grazie al coinvolgimento di cooperative sociali italiani, in un’ottica di inclusione sociale per chi è stato meno fortunato.

Per ulteriori info sui Narratè: www.narrateworld.com
Tag:  Narratè, Narrafood, Narrafood World, , Libri, Lettura, Pausa relax

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni