Una cena quasi perfetta..

Black comedy politico-culinaria con Cameron Diaz, Bill Paxton, Courtney B. Vance, Mark Harmon, Ron Perlman, Ron Eldard, Annabeth Gish, Jonathan Penner. Regia di Stacy Title - anno 1995 DVD distribuito in Italia da: Sony Pictures Home Entertainment

di Anna Battaini

Pubblicato giovedì, 29 aprile 2010

Rating: 4.2 Voti: 13
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Foto courtesy of Sony Pictures Home Entertainment
Se in una notte tempestosa, rimasti in panne sul ciglio della strada, foste stati costretti a chiedere un passaggio, forse nemmeno voi vi sareste fermati troppo a riflettere sui possibili rischi dell'autostop.
Probabilmente, giunti a destinazione, anche voi avreste considerato un atto di gentilezza invitare il "buon samaritano" alla vostra mensa. Immaginate quindi lo stupore nel realizzare che il gradito ospite altri non è che un guerrafondaio nazista, razzista, antisemita e istericamente nazionalista. E se nel mezzo della cena, per rimarcare le sue posizioni, questo pazzo schizoide considerasse normale estrarre un serramanico e puntarlo alla gola di uno dei vostri amici?

Chiunque considererebbe un atto di legittima difesa piantargli un coltello da cucina nella schiena. Il problema però è: cosa fare subito dopo? Vi trovate in casa vostra, con un cadavere nel vostro salotto e la prospettiva che l'intervento della polizia possa drasticamente cambiare il corso della vostra vita. Perché dunque non seppellire semplicemente il cadavere nell'orto, in mezzo ai pomodori, far sparire ogni traccia, digerire i rimorsi e dimenticarsi dell'accaduto come se nulla fosse mai successo? D'altronde "la gente scompare.. tutti i giorni"..

Purtroppo, l'esperienza di vita, oltre che cinematografica, ci insegna che: una volta scoperchiato, il vaso di pandora non è facile da richiudere. Detto fatto, i nostri eroi si ritrovano a disquisire sulla legittimità o meno di interferire col naturale corso degli eventi per creare un mondo migliore.
Foto courtesy of Sony Pictures Home Entertainment

Foto courtesy of Sony Pictures Home Entertainment

".. Parlando ipoteticamente: se fossi un viaggiatore del tempo e ti trovassi nel 1909 in un pub in Austria intento a gustarti un bicchiere di schnapps. Il tuo vicino è un giovane studente d'arte con un solo testicolo, il cui nome è Adolf. In questo momento della sua vita non ha fatto niente di male, non ha ancora commesso alcun crimine e nemmeno dato inizio ad una guerra mondiale.. Avveleneresti la sua birra sapendo che in questo modo salveresti milioni di vite innocenti?" Certo che è un gran bel dilemma.

Non sempre tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare.. e questo è proprio uno di quei casi. Il piano congeniato è il seguente: invitare a cena con cadenza settimanale personaggi ritenuti potenzialmente malvagi, cercare con la dialettica di mutare le loro posizioni e, qualora l'eloquenza non risultasse un'arma sufficientemente persuasiva, passare alle vie di fatto con l'ausilio di una bottiglia di vino all'arsenico.
Il rischio di farsi prendere la mano ed affiancare la passione per il delitto a quella per "l'olericultura" è altissimo. La presunzione umana di sostituirsi al divino risale alla notte dei tempi, così sotto le grinfie dei questi moderni emuli di Lucrezia Borgia, finiscono, l'uno dopo l'altro: omofobi, maschilisti, misogini, fanatici religiosi estremisti, e balordi di ogni genere.. Nel frattempo il giardino si riempie di ospiti e i pomodori, tanto amorevolmente fertilizzati raggiungono risultati estetici degni di una menzione d'onore al Chelsea Flower Show!

Come andrà a finire? Questo non ve lo racconto.. non voglio certo rovinarvi la visione e rischiare che per vendetta, traendo ispirazione dalla trama, qualcuno decida di punirmi e propinare un pizzico di arsenico anche a me.
Tag:  Una cena quasi perfetta, Sony Picture Home Entertainment, Stacy Title, Cameron Diaz, Black Comedy

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni