Un’enoteca sotto l’ombrellone

Una bottega speciale dove la ricerca del buono non si ferma mai: Enoteca Biagioli - Fano

di Massimo Marchesi

Pubblicato giovedì, 28 luglio 2016

Rating: 3.5 Voti: 2
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Fano è una località di villeggiatura dalla radici ben piantate nella storia del turismo di casa nostra. Da decenni le sue spiagge organizzatissime offrono divertimenti di ogni tipo per grandi e piccini… I locali sul lungomare non si contano e sono, molto spesso, più di un passo avanti anche rispetto a quelli di città molto più grandi e modaiole.

Un appuntamento imperdibile quando sono da queste parti è la visita al “tempio” del vino di Fano: L’enoteca Biagioli.

Ci passo generalmente nel tardo pomeriggio in attesa di strafogarmi di pesce, che da queste parti usano fare (tra i tantissimi modi) anche alla brace con sopra il pan grattato. La chiamano la “rustìta” e io ne ho una forte dipendenza.

Felice come una pasqua apro e mi avvicino agli scaffali, dopo aver salutato affettuosamente Alessandro, Roberto, Federico e Daniele (di solito agiscono in 2 alla volta), fisso lo sguardo sugli scaffali alla ricerca di qualcosa di nuovo e, come sempre, trovo decine di etichette di cantine piccole e piccolissime (anche se non sono trascurati i capisaldi dell’enologia Marchigiana).

Spumanti a base Verdicchio come quello eccezionale di Broccanera (Acervia), Sangiovese e Bianchello del Metauro delle colline tra Fano e Pesaro di produttori straordinari (Di Sante, Mancini, Laila e tanti altri) e poi giù per i Castelli di Jesi e le colline Matelica per i Verdicchi (ma non dimentichiamoci che Matelica storicamente era terra di rossi e chiaramente da loro ci sono). E ancora, una selezione accurata di rossi del vicino Conero e della zona di Ascoli dove il Sangiovese lascia spazio al Montepulciano e la trama gustativa si fa più spessa e quasi densa.

Questo solo per le Marche (che hanno un posto d’onore), ma ci sono grandi Pinot Nero e Chardonnay di Borgogna e tutte le regioni Italiane sono rappresentate al meglio. Per non farsi mancare nulla possiamo trovare distillati da tutto il mondo, a partire da quelli affinati in Italia da Samaroli.

Ciò che rende unica la visita da Biagioli è che chiunque si prenda cura di voi è informato in modo maniacale su ciascuno dei prodotti. L’aggiornamento continuo, il tempo speso per andare a trovare i produttori e con loro “ripassare” annate vecchie e nuove per capire l’evoluzione delle bottiglie è uno dei princìpi alla base della filosofia di questa enoteca.

Parlando di colline, bottiglie, vigne e vignaioli è inevitabile arrivare tardi a qualsiasi appuntamento seguente.

In ritardo, certo, però esco anche pieno di curiosità e desiderio di sperimentare tutte le novità che a questo punto affollano il mio bagagliaio.

A cura di Massimo Marchesi - milanovino.it
Tag:  Marche, degustazione, vini, milanovino.it, Fano, Enoteca Biagioli

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni