Un weekend a Budapest: tutto quello che c'è da sapere

Tutto sull'alloggio, la gastronomia e le attrazioni da non perdere

di La Redazione

Pubblicato lunedi, 11 gennaio 2016

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Budapest è una città unica che nasconde un passato e una storia davvero interessanti. Infatti, con i suoi palazzi storici, le aree di grande impatto culturale e gli ampi spazi verdi, si rivela una delle destinazioni preferite dei turisti provenienti da tutto il mondo. Ma quali sono i consigli da seguire e le esperienze da mettere in programma ogni qualvolta si visita questa bellissima città europea?

Il periodo ideale per visitare la città è decisamente la primavera o l'estate, ma anche le vacanze di Natale si presentano come una scelta ottimale. Dopo aver scelto le date, sarà il momento di trovare il posto giusto per alloggiare, ovvero una struttura ricettiva situata in una delle più belle zone della città.

A questo proposito, sappiate che Budapest è riconosciuta come una località in cui il costo della vita è molto basso, ma per risparmiare anche per quanto riguarda la sistemazione potrete affidarvi ad appositi portali, come ad esempio quello di Accorhotels, che propone anche diversi hotel a Budapest tra cui scegliere unendo il risparmio alla qualità degli alberghi. Il suggerimento è sicuramente quello di sceglierne uno situato nel centro della città.

Dopodiché, potrete programmare un itinerario fatto di tante delle belle camminate. La prima zona che potreste visitare è la parte nuova di Pest, ovvero la zona che si estende dal "Ponte della Libertà" sino al "Ponte delle Catene". Durante questa passeggiata potrete ammirare l'enorme edificio del "Parlamento": più di 17mila mq di bellezza architettonica ancora più apprezzabile dopo il tramonto, quando il palazzo viene accuratamente illuminato. In seguito, potrete visitare l'isola Margit situata in mezzo alle acque del Danubio, con le sue suggestive aree verdi e le sue fontane caratterizzate da musica e piccoli spettacoli acquatici. Per conoscere a fondo il patrimonio culturale di Budapest, il consiglio è di visitare l'immensa "Basilica di Santo Stefano" situata nel centro della città, proseguendo poi per il Viale Andrassy che vi porterà ai piedi dell'antica ferroviaria "Nyugati", dove potrete osservare i treni di una volta. Un altro luogo di interesse culturale da non perdere è il "Museo di Belle Arti", seguito dal "Museo della Storia di Budapest". Un'altra tappa da segnare sull'itinerario è il "Castello Reale", un palazzo storico di inestimabile valore che potrete raggiungere grazie all'apposita funivia. 

Per trovare tanti negozi e mercatini, sappiate che la zona pedonale e il "Market Hall" (mercato al coperto con prodotti ungheresi) si presentano come i luoghi ideali per comprare prodotti artigianali e abiti, ma anche per assaggiare i cibi e le bevande tipiche del posto. Infatti, in alcuni negozi potrete trovarela torta "Dobos": 5 strati di Pan di Spagna uniti tra loro da una gustosa crema al burro e al cioccolato e da un lieve strato di caramello. Per quanto riguarda il salato, il suggerimento è di gustare il piatto tipico per eccellenza, il "Gulasch", senza sottovalutare la bontà del salame ungherese e del pollo con la paprika. Per pranzi e cene veloci, provate invece il "Langos", un tipico street food ungherese costituito da una buona fetta di pizza fritta condita con formaggio e panna acida. Naturalmente, la città offre anche alcune bevande tipiche da sorseggiare, come il vino Tokay, il liquore nazionale ungherese "Pálinka" e tanta buona birra di qualità. 

In poche parole, Budapest può offrire atmosfere suggestive, arte e il gusto tipico dell'enogastronomia. Una buona organizzazione vi permetterà di ammirare e assaggiare tutto il meglio di questa città.

A cura di Susanna Matteini
Tag:  Budapest, consigli di viaggio, hotel, gastronomia, palazzi storici, musei, viaggio

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni