Irene Ghiotto. Baciami?... aspettando Sanremo

Tra pochi giorni la vedremo e, soprattutto, l'ascolteremo esibirsi al 63° Festival di Sanremo con il suo brano Baciami?, in gara nella sezioni Giovani. Oggi abbiamo intervistato Irene Ghiotto per conoscere più da vicino questa nuova talentuosa promessa della canzone italiana

di Carlotta Pistone

Pubblicato martedi, 5 febbraio 2013

Rating: 5.0 Voti: 4
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Irene Ghiotto - Etichetta Capitol
Ciao Irene! Innanzitutto complimenti per il traguardo raggiunto.
Cosa provi a pochi giorni dal tuo debutto sul palco dellAriston?
Oggi sono a casa tranquilla. Le prove all'Ariston della settimana scorsa hanno spremuto tutte le mie energie e adesso mi sto ricaricando. So che man mano che si avvicinerà la data del trasferimento a Sanremo mi riempirò di nuovo di emozioni folli, enormi, inspiegabili, più grandi di quello che mi aspetto.

Facendo qualche passo indietro, prima di essere scelta tra i Giovani della 63°edizione del Festival della Canzone Italiana, quali sono state le tappe fondamentali del tuo percorso artistico?
Prima tappa: incontro e collaborazione con i Pensierozero, con i quali ho vinto il premio Lunezia sezione band (seconda segnalazione) nel 2008 e ho conquistato la finale di Sanremolab nel 2009. Con loro, in tanti anni di live, ho imparato a conoscere la mia voce, a esibirmi in molte situazioni diverse e a condividere ambizioni, fallimenti e spazi creativi. Seconda tappa importantissima: incontro e collaborazione con Carlo Carcano che ha prodotto e arrangiato Baciami?, nonché tutto l'Ep. La nostra conoscenza è stata graduale e l'avvicinamento professionale naturale e molto bello. Mi ha aiutato a lavorare sulla scrittura, scardinando le mie certezze e facendomi uscire dalla mia comfort zone, sperimentando assieme a me suoni, colori e atmosfere nuove.

Photo by Michele Piazza

Il brano che presenterai a Sanremo, uscito ufficialmente il 1
°febbraio, si intitola Baciami?. Com’è nato il testo della canzone, da cosa e/o chi ti sei lasciata ispirare, e come mai quel punto interrogativo?
Il testo di Baciami? nasce dall’idea di associare il bacio a degli oggetti, dei contesti e delle situazioni che colorano il momento del bacio in modo curioso, bizzarro e inconsueto. Il bacio nelle pozzanghere, nelle raffiche di vento cosmico, nei vortici di bolle di sapone. Come se il bacio fosse “solo”la cornice con cui scontornare l’immagine dell’innamorato, che a ogni costo desidera essere desiderato. Ma il bacio è anche una trappola da cui difendersi e liberarsi, per uscire dalla cecità della passione. Il punto di domanda è una specie di imperativo interrogativo che, spero, incuriosisca il lettore e mi auguro possa colorare il titolo in modo simpatico. La richiesta sottintesa all'invito al bacio è in realtà connotata da un forte dubbio: la paura di chi, questa richiesta, la sta muovendo.

A livello artistico quali sono i big della canzona italiana che più ammiri e che hanno maggiormente influito sulla tua formazione, non solo come cantante ma anche come musicista?
I cantautori del passato come Bruno Lauzi, Sergio Endrigo, Luigi Tenco, Bruno Martino, Gino Paoli, Paolo Conte, ma anche i cantautori/trici di oggi: Max Gazzè, Daniele Silvestri, Samuele Bersani, Cristina Donà, Carmen Consoli.

Arrivare a Sanremo è già una grandissima soddisfazione, ma vincere il Festival è decisamente meglio. Qual è il tuo asso nella manica?
Affrontare l'esibizione senza l'ansia di dover vincere mi sembra un asso vincente. La gioia di esserci e di partecipare per me è la priorità.

Nella sezione Giovani c’è qualche partecipante che temi in particolar modo?
Non temo nessuno perché non ho paura di confrontarmi e perché accetto di poter perdere. Ma stimo tutti i miei colleghi giovani. Ognuno ha qualcosa da rivelare di sé e ha le qualità e la personalità per farlo. Ho una classifica dei tre preferiti e favoriti alla vincita: Il Cile, Renzo Rubino e I Blastema.

Irene in tre pregi e tre difetti:
Solare, generosa, sensibile. Vulnerabile, testarda, lunatica.

Il tuo EP, Irene Ghiotto(etichetta Capitol), esce il 14 febbraio, giorno di San Valentino… Quanto si parla di amore nellalbum? E a partire proprio dal singolo Baciami? in che modo Irene parla, anzi canta dellamore?
L'EP è fortemente caratterizzato dalla descrizione dell'innamoramento. Con tutte le sue evoluzioni, il desiderio, la passione, lo slancio della prima volta, lo scontro con i desideri dell'altro, la sofferenza del distacco, la quiete dell'abbandono. Canto la mia esperienza e l'esperienza che mi immagino di vivere domani, attraverso nuovi occhi. 

Grazie Irene e in bocca al lupo, Mondo Rosa Shokking fa il tifo per te!!!


Tag:  Irene Ghiotto, Baciami?, Sanremo, sezione Giovani, EMI, capitol, Carlo Carcano

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni