Sport in Rosa

La squalifica di Ibrahimovic 1

Buon senso e regolamento: la ragione sta nel mezzo?

Il confine tra buon senso e regolamento è sempre molto labile, nel male, più spesso, nel bene, di rado. Mal comune mezzo gaudio, recita il proverbio, ma è sempre più frequente che il ‘mal’ non sia comune, e che il ‘gaudio’ sia appannaggio di pochi. È questa la pellicola ricorrente nel cinema chiamato SPORT. Negli ultimi giorni a tener banco tra gli addetti ai lavori, ma anche più banalmente nelle chiacchiere da bar, è la squalifica inflitta a Zlatan Ibrahimovic. Tre giornate di stop dal campiona...LEGGI

Mou, Ibra, Eto’o: signori si nasce! 0

Mourinho, Ibrahimovic, Eto’o, quando l’umiltà non è di casa

Detesto l’arroganza e il vittimismo nella vita e, ancor più, nel lavoro. Non tollero il vociare losco e ripetitivo di chi non ha il coraggio di scegliere da che parte stare. Ma ancor di più odio l'ingratitudine di chi, dal basso della propria attaccabilità, si concede il lusso di giudicare l'altrui operato. Ed è per questo che, guardando allo sport, e in particolare al calcio, non mi viene facile nascondere una certa dose di insofferenza. Non ridurrò la mia analisi alla più spicciola delle rifl...LEGGI

Calcio e amore: il Leonardo “affair” 0

L’addio di Leonardo al Milan e il passaggio ai cugini nerazzurri: il brasiliano è un traditore?

Il derby è ormai alle spalle, ma a qualche giorno di distanza dalla stracittadina milanese non posso fare a meno di riflettere sul caso Leonardo, al centro della più accesa delle polemiche sull’asse rosso-nerazzurro di Milano. Tredici anni al servizio del Diavolo, tra campo, panchina e corridoi dirigenziali. Poi l’addio, in parte voluto, in parte indotto da una mai celata mancanza di stima da parte del patron del Milan, Silvio Berlusconi. Quindi una scelta, quella di smettere di allenare. Prima ...LEGGI

Barbara e Letizia, le due facce del derby Milan-Inter 0

Con Barbara e Letizia la stracittadina si colora di rosa

Amori che sbocciano, aste di un mercato che scalda gradualmente i suoi motori, rivalità radicate e sempre più accese, scivoloni inattesi e ricordi che riaffiorano: tutto questo è il derby di Milano. Innumerevoli le variabili che ruotano attorno alla ‘partita delle partite’, probabilmente quella che definirà in maniera inequivocabile le sorti del campionato di Serie A. Milan-Inter è la classica sfida che non si disputa soltanto sul verde prato del Meazza. Al contrario, forse mai come quest’anno,...LEGGI

8 marzo: donne e sport 0

Il palcoscenico sportivo italiano si tinge di rosa

Simona La Mantia8 marzo, festa delle donne, e allora godiamocela e godiamo dei successi dello sport in gonnella tutto tricolore. Non vuole essere un inno al femminismo, ma un omaggio ai colori del belpaese tinteggiati di rosa.   E mi riferisco, prima di tutto, alle nostre eroine italiane impegnate ai Campionati Europei Indoor di Atletica in scena a Parigi. Sono i due successi più recenti delle nostre eroine, rappresentate perfettamente, in quest’occasione, da Simona La Mantia e Antonietta Di Ma...LEGGI

Il golf e le donne 0

E chi l'ha detto che il golf è solo uno sport da uomini?

Il golf - quello che un tempo era uno sport misogino ed elitario per soli uomini, con club privati, dove le donne non potevano nemmeno entrare - è ormai diventato una passione anche femminile. Nonostante le donne possano solo dal 2007 partecipare alla gara più importante del mondo, la Old Corse nel tempio del golf il campo di Saint Andrews in Scozia, sono comunque sempre di più coloro che si avvicinano a questo sport perché conquistate dal camminare su un soffice manto erboso, avvolte da un int...LEGGI

Italia, chi vuol esser lieto sia… 0

Gli azzurri di Prandelli pareggiano 1-1 contro la Germania e ringraziano Rossi, l’uomo venuto dalla Spagna

Giuseppe RossiIl 2011 della nuova Italia targata Prandelli è iniziato con un pareggio: 1-1 contro la Germania. Non sarà una vittoria, ma è sempre meglio di una sconfitta. E, in fondo, gli azzurri hanno mostrato di crederci fino in fondo, merito anche di un Giuseppe Rossi che ha fatto la differenza. Sua è stata la zampata vincente che ha riportato i giochi in parità dopo il gol del vantaggio tedesco firmato da Klose. Lui è stato l’uomo partita che ha tolto le castagne dal fuoco a mister Prandell...LEGGI

E Budapest c’è 0

Al via gli Europei di nuoto: ed è subito argento

Squadra che vince non si cambia: questa vecchia affermazione potrebbe valere sia per la capitale ungherese che per la Nazionale italiana di nuoto. Infatti oggi a Budapest hanno preso il via gli Europei di nuoto, fatto non nuovo per la capitale magiara. Questa è ben la quarta volta che l’affascinante, e spesso un po’ bistrattata, metropoli dell’Est Europa ospita una manifestazione così importante. Per quanto riguarda i nostri ritroviamo facce note alla ricerca di conferme o di nuovi successi: ...LEGGI

Italia, così no.. 0

Dopo due deludenti pareggi ed un primo tempo inguardabile contro la Slovacchia, l’Italia sembra riaccendere la speranza....

Il mondiale dell’Italia comincia a Città del Capo e finisce a Johannesburg, in un bagno di emozioni. Da non crederci.. O meglio, da crederci, fino a che il cronometro ha segnato quasi 97 minuti. E poi basta, fine dei giochi. Gli Azzurri debuttano il 14 giugno, ed è pari. Sotto di uno, siamo già a rincorrere quando l’avversario è un volenteroso, ma modesto, Paraguay, e con lo stesso punteggio, ma più livellato, finiscono Nuova Zelanda e Slovacchia. Il Paraguay è un osso duro e lo dim...LEGGI

Intervista esclusiva a Francesca Schiavone: campionessa rosashokking 0

L'Italia entra nella storia anche per il tennis al femminile, merito di una una giovane donna che non ha mai smesso di s...

Principessa. Regina. Orgoglio d'Italia. Mamma mia. E molto altro.. Questi gli epiteti con i quali la nostra Francesca Schiavone è stata soprannominata dopo la sconcertante – naturalmente in senso positivo! - vittoria al Roland Garros, secondo appuntamento del Grande Slam, dopo quasi un decennio di finali femminili deludenti proprio in terra francese. E tutti si inchinano di fronte alla grande campionessa italiana, che ha saputo colpire per la sua forza e spontaneità. E soprattutto per aver...LEGGI
ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni