Amore e guerra per Alexandre Pato

L'ex moglie del Papero rossonero chiede addirittura la carcerazione per il mancato versamento degli alimenti

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Alexandre Pato e Sthefany Brito
C'è chi sostiene che il matrimonio sia la tomba dell'amore. Io non sono d'accordo.Credo piuttosto che si arrivi al grande passo con tanta, troppa leggerezza, e che l'inevitabile conseguenza sia una caterva esagerata di separazioni, divorzi, e infinite dispute economiche.
 
Spesso mi sono ritrovata a discutere con le amiche di quanto e se sia ragionevole che in Italia, rispetto al resto del mondo, i tempi per ottenere il divorzio siano tanto lunghi. Tre anni sono tantissimi, soprattutto quando l'amore è finito da un pezzo e quando non c'è il minimo spiraglio di riappacificazione o ripensamento. In tre anni si fa in tempo a cambiare completamente vita, eppure il nostro Paese non intende adeguarsi al nuovo, preferendo restare invischiato in un 'vecchio' che rappresenta per molti un ostacolo alla felicità.
 
Ma il campanello d'allarme non dovrebbe essere un altro? Se i divorzi aumentano a vista d'occhio, non sarebbe il caso di fermarci tutti un attimo a riflettere su quanto poco valore sia dia a un vincolo sacro come il matrimonio? Pensate se i tempi nazionali si omologassero a quelli di altri paesi. Non si rischierebbe di acuire un fenomeno già di per sé decisamente pericoloso? Ci si sposa subito, senza pensarci attentamente, senza maturare, come se quest’unione tra uomo e donna fosse un semplice gioco che si può interrompere in qualsiasi momento.
 
C'è caso e caso, ovviamente, e ridurre il tutto a un'analisi spicciola sul valore del sacro vincolo sarebbe troppo semplicistico. Tra marito e moglie, tendenzialmente, la parte lesa risulta essere con più frequenza quella femminile. E se in moltissimi casi questa logica si concilia perfettamente con la realtà dei fatti e delle esigenze, ci sono situazioni in cui proprio non riesco a digerire il vittimismo sfoderato da molte donne.
 
È il caso del boom che ha scosso Alexandre Pato. La giovane stella rossonera, da qualche mese legata sentimentalmente a Barbara Berlusconi, e reduce da un matrimonio durato poco meno di un anno con l'attrice e modella Sthefany Brito, si trova oggi con un'enorme gatta da pelare.
 
La Brito, per bocca del suo legale, avrebbe infatti richiesto la carcerazione del brasiliano per mancato versamento degli alimenti. Quel che viene trascurato è che la quarta camera civile del tribubale di Rio de Janeiro ha accolto un ricorso del giocatore, che chiedeva una sospensione del versamento degli alimenti.

Ma al di là di tutto - non sono un avvocato e non conosco minimamente la materia - quel che non comprendo è tanto accanimento…
Perché, quando finisce un amore, deve per forza scatenarsi una guerra? In questo caso non ci sono figli, né povertà.
 
Ci sono solo due giovani ragazzi che, a meno di un anno di distanza dal giuramento, hanno scelto di intraprendere strade diverse.

 
Tag:  Alexandre Pato, Barbara Berlusconi, Sthefany Brito, divorzio, alimenti, guerra

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni