Preparati alla prova costume con il calcio a cinque

Recenti studi hanno dimostrato che il vero segreto per tornare in forma e migliorare anche la stima sarebbe il gioco del calcio, calcio a cinque e calciotto

di La Redazione

Pubblicato lunedi, 21 marzo 2016

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Con l’arrivo della bella stagione vedremo di gran lunga aumentare la quota rosa sui campi di calcio e dei suoi “derivati” (dal calcio a cinque al calciotto), non appena si diffonderà la notizia che correre dietro a un pallone permette alle donne non solo di rimanere in forma ma ne accresce anche la determinazione e la grinta.

Stando infatti a quanto evidenziato da una ricerca messa a punto da un team di studiosi danesi guidati da Peter Krustrup, professore presso l’Università di Copenhagen, giocare a calcio farebbe assai bene alla linea del gentil sesso molto più che correre.

Nel corso di due anni il gruppo di studio ha analizzato gli aspetti fisiologici, sociologici e psicologici del calcio a cinque femminile mettendoli a paragone con quelli della corsa.

Per condurre l’esperimento sono state chiamate a partecipare un gruppo di cento donne sane ma non abituate all’esercizio fisico. Le signore sono state divise in tre gruppi: il primo ha giocato a calcio, un altro si è dedicato alla corsa e un gruppo invece non si è dedicato ad alcun tipo di attività sportiva. Dopo qualche settimana il risultato è stato a dir poco sconcertante: le signore che avevano giocato a calcio erano di gran lunga le più realizzate.

È emerso che dopo le prime partite, in cui l’attenzione delle signore era per lo più rivolta allo sforzo fisico e al conteggio delle calorie bruciate, con il passare del tempo incominciavano a giocare concentrandosi sulla partita, sul risultato, sulla competizione sportiva e soprattutto si divertivano. Le signore che erano invece impegnate nella corsa continuavano a concentrarsi quasi esclusivamente sulla perdita di peso. Ecco dunque un altro dato interessante emerso dall’indagine: i benefici del calcio, rispetto alla corsa, sono dunque da riscontrarsi proprio nell’interazione sociale che comporta e nel divertimento.

In conclusione gli scienziati danesi sono riusciti a evidenziare come le signore che giocano a calcio non solo dimagriscono più in fretta e stabilmente di quelle che si dedicano al running, ma lo fanno anche con meno fatica. E non è tutto. A beneficiarne è anche l’aspetto psicologico: il football aumenterebbe la grinta e l’ostinazione, affinerebbe le capacità di apprendimento e accrescerebbe anche l’abilità nel relazionarsi con gli altri e nell’affrontare nuove esperienze.

Giocare a calcio contribuisce anche a ridisegnare la silhouette femminile: tonifica i muscoli delle gambe, migliora la vascolarizzazione, aumenta la quantità di ossigeno che arriva al cuore e al cervello e per finire permette di bruciare molte più calorie degli altri sport comunemente amati dalle donne.

Per bruciare circa 825 calorie una donna di corporatura media, intorno ai 57 chili, dovrebbe giocare a calcio una sola partita, cioè 90 minuti. Se volesse decidere però di dedicarsi alla corsa, con un ritmo medio di circa 8 chilometri l’ora, ne brucerebbe quasi 150 in meno (precisamente 681.16). E che dire di una seduta di 90 minuti di allenamento aerobico in palestra che ne farebbe bruciare soltanto 598.51?

Morale della favola: tutte sui campi di calcio!

A cura di Chiara Bucalossi
Tag:  calcio a cinque, forma fisica, allenamento, dimagrire, calcio femminile

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni