Cine weekend

I consigli di MRS sui film da vedere durante durante il fine settimana nelle sale cinematografiche italiane

di Andrea Tonetti

Pubblicato giovedì, 3 marzo 2011

Rating: 4.5 Voti: 15
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
IL GIOIELLINO

Di Andrea Molaioli – Con Toni Servillo, Remo Girone – Drammatico - Durata 110 minuti

Ispirandosi al crack della Parmalat, il film racconta la storia di un'industria alimentare gestita da un padre padrone e dai suoi figli, presente in 5 continenti e quotata in Borsa. Scelte manageriali sbagliate e l'incapacità di adattarsi ai tempi porteranno l'azienda ad indebitarsi sempre di più fino a creare una voragine che trascinerà proprietà ed investitori in modo irreversibile.

Da vedere perché: se siete appassionati di “film inchiesta” e ammirate Toni Servillo questo è il film che fa per voi e vi aiuterà a comprendere come una grande azienda dal piglio internazionale sia finita a gambe all'aria a tempo di record.


THE FIGHTER

Di David O'russel – Con Mark Wahlberg, Christian Bale – Drammatico – Durata 115 minuti

Dicky e Micky Eklund sono due fratellastri. Ex pugile e allenatore il primo, pugile il secondo. Nonostante facciano parte dello stesso mondo le loro carriere sono molto diverse. Dicky è prigioniero della sua voglia di autodistruzione, Micky è un pugile di talento dotato di bontà infinita che decide di ritirarsi dopo una sconfitta. La voglia di riscatto del primo e di combattere del secondo li porterà a lottare insieme per il titolo mondiale.

Da vedere perché: un film sugli ideali della fratellanza, della lotta per le proprie idee e sul desiderio di riscatto. Grandissimi interpreti e moltissimo pathos. Candidato a 7 premi Oscar e ne ha vinti 2.



IL BUONGIORNO DEL MATTINO

Di Roger Michell – Con Rachel McAdams, Harrison Ford – Commedia – Durata 102 minuti

Becky Fuller, produttrice televisiva, viene licenziata dal suo programma e come se non bastasse anche la sua vita sentimentale è alla frutta. Dopo aver ottenuto la conduzione di un programma radiofonico con pochissimi ascolti riesce a vitalizzarlo grazie alla collaborazione di un leggendario presentatore che, purtroppo, detta troppe regole. In mezzo a tutti questi problemi troverà l'amore nel produttore Adam Bennett, ma non sarà facile mantenere saldo il rapporto.

Da vedere perché: una via di mezzo tra Il diavolo veste Prada e Una donna in carriera. Solo se vi piacciono le commedie rosa a lieto fine.



PIRANHA - 3D

Di Alexandre Aja – Con Elisabeth Shue, Adam Scott – Horror –
Durata 89 minuti

A causa di un terremoto il Lago Vittoria viene invaso da pesci preistorici mangiatori di uomini. Turisti e abitanti del luogo si trovano a fare scudo per sfuggire a questo nuovo predatore.

Da vedere perché: perfetto se siete fan dei film dell'orrore e catastrofici degli anni 80' e volete riscoprire un classico dell'epoca nella magia del 3d. Solo per estimatori del genere.


LA VITA FACILE

di Lucio Pellegrini – Con Stefano Accorsi, Pierfrancesco Favino, Vittoria Puccini – Drammatico – Durata 96 minuti

Mario è un medico ricco e famoso. Luca è un medico che vive in Africa dove vuole costruire un ospedale. Ginevra è la moglie di Mario che ha scelto quando li ha conosciuti entrambi.
Tre storie, tre amici che hanno condiviso molto ma in fondo non si conoscono. Il loro incontro dopo tanti anni li porterà a fare i conti con il loro passato e ad accorgersi che spesso il buono è solo un modo per nascondere il cattivo.

Da vedere perché: se vi piacciono i film sui ricordi generazionali e vedere le reazioni delle persone davanti alle difficoltà di un mondo senza comodità.

Tag:  Film, cinema, weekend, Toni Servillo, Chirstian Bale, Harrison Ford, Elisabeth Shue

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni