It’s Vampire Mania!

Da Twilight a The Vampire diaries, passando per True Blood: MRS diventa MONDO ROSSO SANGUE, per tutte le assetate fan dei vampiri…

di Elisa Rossini

Pubblicato lunedi, 5 luglio 2010

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
In tv e al cinema negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di storie sui vampiri: dalla trilogia di “Twilight” – il 30 giugno è uscito il terzo film della saga, “Eclipse” – passando per i fratelli dai canini affilati, ma dai sentimenti opposti di “The vampire diaries” – su Mya di Mediaset Premium si è conclusa settimana scorsa la prima serie – alle creature sexy di “True Blood”, i vampiri targati HBO (in America è in corso la terza serie).

E la vamp-mania spopola anche tra gli scaffali delle librerie: in classifica troviamo l’ultimo libro scritto dalla Meyer, l’autrice di “Twilight”, “La breve seconda vita di Bree Tanner”, oltre ai romanzi da cui sono tratti gli altri prodotti televisivi (la saga “I diari del vampiro” di Lisa Jane Smith e “Ciclo di Sookie Stackhouse” di Charlaine Harris) e tanti altri. Ma chi sono questi vampiri e perché piacciono tanto?

Molte delle opere citate sfruttano un nuovo immaginario creato intorno alla figura del vampiro: non più creatura malvagia e spaventosa, maeroe romantico per eccellenza, un principe azzurro dell’era moderna, che riesce a coniugare il lato pericoloso, dark e oscuro della sua natura “canina” con i sentimenti alti e appassionati, tipici di un Romeo della nostra era. Tutto perché anziché cibarsi di sangue umano si è votato a quello animale, puntando su una dieta “vegetariana”. Questo è Edward, l’eroe di “Twilight” e così è anche Stefan, protagonista di “The vampire diaries”, mentre in “True blood” i vampiri, per convivere pacificamente con gli umani, si cibano di sangue artificiale. In “The vampire diaries”, però, ci viene presentata anche l’altra faccia della medaglia, il lato oscuro del vampiro, più fedele alle tradizioni del passato: il fratello di Stefan, Damon (interpretato dal belloccio Ian Somerhalder), è un ragazzo malvagio e cruento, ma dal fascino intrigante quanto irresistibile. 

Ed ecco perché questi vampiri piacciono tanto alle adolescenti, che affollano le sale e guardano i telefilm con trepidi sospiri. Perché uniscono in un corpo, spesso molto sexy e scultoreo, oltre che inquietantemente diafano, due facce diverse dell’amore: il lato romantico e dolce, con quello più pericoloso e dark. E i film raccontano alle ragazzine anche i brividi e le emozioni della prima volta, attesa, sospirata, temuta e… pericolosa (eh già, il vampiro rischia di ucciderti mentre fa l’amore con te!).

Ma la sorpresa è che i vampiri piacciono anche alle sorelle più grandi delle adolescenti, le 30enni che forse vedono in quelle creature dei teneri spasimanti di 180 anni che conservano le maniere di altri tempi– che gli uomini di oggi non sanno neanche cosa siano – e mantengono il fisico statuario di un adolescente, addominale scolpito e niente pancia alcolica in arrivo.

Motivo per il quale attirano anche le mamme di quelle adolescenti, le famose e spudorate Twilight moms (guardare per credere!) che accompagnano le figlie al cinema e si rifanno gli occhi, evadendo dalla routine quotidiana e sognando che il loro marito sia un vampiro con la libido di un adolescente.

Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti: il buono eroe romantico di “Twilight”, che, nonostante il profondo desiderio di cibarsi del nostro sangue, ci ama e ci rispetta come una dama dell’800 e ci giura amore eterno; la creatura malvagia dal capello scuro e lo sguardo penetrante, pericoloso quanto attraente, Damon in “The vampire diaries”; infine l’uomo sexy e ammaliante, con cui trascorrere ore infuocate, nonostante il sangue freddo come il ghiaccio, descritto in “True Blood”.

Naviganti rosa shokking, a voi la scelta!
Tag:  Twilight Saga, The Vampire Diaries, True Blood, Vampiri Mania, Twilight Moms

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni