A tavola si sta insieme di Antonino Cannavacciuolo

Ricette di alta cucina all’insegna del gusto e della raffinatezza

di Laura Argelati

Pubblicato martedi, 8 maggio 2018

Rating: 5.0 Voti: 2
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Einaudi
“Le cene sono fra i ricordi indelebili che portiamo con noi. (…) A tavola ci si incontra, si chiacchiera, ci si rilassa, si ride…talvolta ci si punzecchia, ma il buon cibo fa da paciere”

Chi di noi non porta nel cuore e nella mente il ricordo di un piatto cucinato da una nonna o dalla mamma, il profumo di una pietanza che riempie le narici appena posato in tavola e porta il sorriso? Come sottolinea lo chef napoletano Antonino Cannavacciuolo nell’introduzione del suo libro “A tavola si sta insieme” edito da Einaudi, il cibo è per ciascuno di noi presente in ricordi preziosi legati ai momenti di convivialità con le persone amate.

Dividendo le ricette in base alle quattro stagioni dell’anno, all’origine dal nord o dal sud, allo stile vegetariano o crudista o mirate a chi ha specifiche necessità a tavola legate ad intolleranze, si susseguono nel libro ricette all’insegna della raffinatezza, del gusto e dell’armonia dei sapori.

Si va dagli antipasti ai dessert con tantissime ricette contraddistinte da creatività e audacia per la rivisitazione in chiave moderna di piatti della tradizione come nel caso della pastiera liquida e da giochi e contrasti di consistenze come nella preparazione di fave pane e pecorino.

Divertendovi a riproporre nella vostra cucina le ricette dello chef Cannavacciuolo potrete cimentarvi in un menù composto da piatti di alta classe, capaci di conquistare ogni palato e lasciare un’impronta indelebile nel cuore dei commensali.

“Se vogliamo bene a qualcuno, preparare una buona cena è un modo splendido per dirglielo”


Aprile 2018, Einaudi
pp. 264
Prezzo di copertina €19,50
Tag:  A tavola si sta insieme, Antonino Cannavacciuolo, Einaudi, Cucina, Ricette, Chef, Menù, Gusto, Abbinamenti

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni