Cucina con 3 euro

La sfida lanciata dalla Caritas Ambrosiana per invitare a riflettere sugli sprechi alimentari e sulla povertà di molte famiglie

di Laura Argelati

Pubblicato lunedi, 23 febbraio 2015

Rating: 5.0 Voti: 15
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
L’Expo2015 si avvicina e il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” si pone l’obiettivo di parlare di cibo e di riflettere sulle contraddizioni e sugli sprechi che ruotano attorno a esso.
 
E proprio sui numerosi sprechi in ambito alimentare (ogni anno 1.3 miliardi di tonnellate di cibo) vuole concentrarsi anche una campagna promossa dalla Caritas Ambrosiana in collaborazione con Scarp de’ Tenis, lanciando un cooking contest sul web dal titolo “Cucina con 3 euro”.

Questo titolo racchiude l’obiettivo della sfida lanciata dalla Caritas a famiglie, chef, ristoratori, food blogger e a chiunque abbia voglia di mettersi in gioco: viene richiesto di inviare una ricetta il cui costo massimo sia 3 euro e capace di sfamare una famiglia di quattro persone. Piatti semplici e soprattutto economici, in grado di tenere il passo con la difficile situazione economica che vede la cifra di 3 euro come budget di molte famiglie per un pasto…

Per partecipare si deve inviare entro il 4 aprile la propria ricetta all’indirizzo email scarp@coopoltre.it e/o pubblicarla su Facebook inserendo nel post l’hashtag #cucinacon3euro.

Tra tutte le ricette pubblicate, saranno inoltre selezionate le più votate che verranno pubblicate sulla rivista Scarp de’ tenis, magazine della Caritas Ambrosiana. Gli autori delle tre ricette che conquisteranno il podio vinceranno anche un biglietto omaggio per l’Expo.

Ecco il regolamento:

1. Obiettivo della sfida è riuscire a cucinare un piatto per quattro persone con un budget non superiore a 3 euro.
2. Nel budget rientrano le spese sostenute per l’acquisto degli ingredienti secondo la quantità utilizzata e indicata dal concorrente.
3. Gli ingredienti non acquistati perché autoprodotti (come ad esempio gli ortaggi del proprio orto) varranno zero al fine del calcolo del budget.
4. Per partecipare al concorso bisogna inviare la ricetta del piatto cucinato e la foto del piatto stesso all’indirizzo scarp@coopoltre.it entro il 4 aprile; oppure si può condividere direttamente sul proprio profilo Facebook la ricetta utilizzando l’hashtag #cucinacon3euro fino al 15 di aprile.
5. Tutte le ricette saranno pubblicate sulla pagina Facebook del concorso cucinacon3euro.
6. Le ricette saranno valutate da una giuria composta dalla redazione di Scarp de’ tenis che terrà conto dei “mi piace” espressi sulla pagina del concorso.
7. Ad ognuno degli autori delle tre migliori ricette scelte dalla giuria e dalla rete sarà assegnato 1 biglietto di ingresso ad Expo.
8. Le 10 migliori ricette saranno pubblicate su Scarp de’ tenis, lo street magazine di Caritas Ambrosiana, nell’edizione straordinaria che sarà diffusa in occasione dell’apertura di Expo 2015.

Partecipando potrete dare il vostro contributo a questa iniziativa della Caritas che mira a evidenziare la difficoltà di molte famiglie (italiane e non) a mettere in tavola un piatto nutriente e dignitoso a causa delle difficoltà economiche che gravano su molti cittadini… Suggerirete a loro, e non solo, un’idea per un piatto economico, dando il vostro piccolo contributo nella lotta agli sprechi alimentari.

Partecipare è semplice e non vi costerà che qualche minuto del vostro tempo, mentre per tanti questo contributo potrà risultare prezioso, quindi non tiratevi indietro e mettetevi ai fornelli!!!


Tag:  Cucina con 3 euro, Caritas Ambrosiana, Scarp de’ tenis, Expo Milano 2015, Sprechi alimentari, Cibo, Nutrimento, Povertà, Difficoltà economiche, Ricette

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni