L’importanza dei prodotti bio

Tutto quello che non ci dicono ma che dobbiamo comunque conoscere

di Fabia Tonazzi

Pubblicato lunedi, 12 ottobre 2015

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Come molti sapranno, il consumo di massa e le politiche di mercato hanno condotto nel tempo la società a produrre beni di varia natura senza troppa attenzione per “gli ingredienti” presenti all’interno. Da alcuni anni le campagne di sensibilizzazione hanno avuto il loro effetto e adesso anche il consumatore può scegliere “bio”.
 
L’esigenza di alimenti sani e naturali, l’interesse verso i prodotti biologici hanno diviso i consumatori tra “bio” e “tradizionalisti”. Tuttavia molti consumatori sono convinti di utilizzare prodotti biologici, mentre in realtà acquistano prodotti naturali, da lotta integrata, dietetici o macrobiotici. Questo deriva dal fatto che la percezione della qualità biologica è spesso sommaria e non vi è chiarezza sulla differenza tra biologico e convenzionale.
 
Tra le cause che bloccano la diffusione e la crescita dei prodotti bio sul mercato ci sono il costo, la difficoltà di trovare con regolarità i prodotti nei punti vendita abituali e l'insufficiente preparazione dei commercianti in merito ai prodotti biologici che vendono.
 
Quali sono i vantaggi di chi promuove il  biologico?
 
Per quanto riguarda il cibo sicuramente la qualità nutrizionale, mentre dal punto di vista ambientale la riduzione dell'inquinamento (che può derivare dalle pratiche agricole). Le caratteristiche dell’alimento biologico sono costituite dalla chiarezza relativa alla provenienza delle materie prime, con la relativa certificazione sul prodotto e la freschezza e il rispetto delle norme igieniche.
 
Se volessimo ulteriormente scendere nello specifico quando parlando di “bio” si intendono sostanze naturali, presenti cioè in natura che escludono l'utilizzo di sostanze chimiche sintetizzate dall'uomo come fertilizzanti e antiparassitari.
 
Se ci dovessimo concentrare sui prodotti cosmetici bio, dovremmo anche in questo caso pensare che si tratti di sostanze prive di allergeni, parabeni, nickel. Il prodotto cosmetico è a prescindere creato da sostanze chimiche, che magari possono essere di origine naturale, ma hanno poi subìto delle trasformazioni. Comunque, quando si parla di cosmesi naturale, si è certi che le sostanze selezionate hanno sull'ambiente un impatto poco dannoso rispetto alle altre. Per essere certi che si tratti di prodotti bio occorre leggere bene le etichette e controllare che abbiano le relative certificazioni.
 
Per concludere, vi suggerisco tra le varie marche esistenti sul mercato di prodotti bio, la linea Beautyxan di Fabeitaly, cosmetici sani e naturali che ho testato personalmente, in particolar modo lo scrub utilissimo per mani, viso e corpo e il latte corpo che lasciano la pelle molto morbida e profumata.
Tag:  consumo di massa, bio, qualità biologica, qualità nutrizionale, cosmesi naturale, allergeni, parabeni, nickel, linea beautyxan, fabeitaly

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni